Cuba si fida di russi e cinesi ma ipotizza un calo del turismo

Cuba si fida di russi e cinesi ma ipotizza un calo del turismo
Cuba si fida di russi e cinesi ma ipotizza un calo del turismo

Cuba scommette sui mercati russo e cinese, ma gli economisti ritengono che il calo del turismo non sarà compensato, dato che questi turisti non si ripetono, a causa della distanza e delle condizioni delle infrastrutture dell’isola.

“Il turismo russo non compensa il declino del turismo europeo, assolutamente no. Viaggiano a causa del sostegno che Cuba ha dato alla Russia nella sua invasione genocida dell’Ucraina. Fanno uno sforzo tremendo per viaggiare in un paese distante 10.000 chilometri, che offre ben poco in varietà, qualità, attenzione, cibo e divertimento”, ha detto a Diario de Cuba Emilio Morales, presidente di The Havana Consulting Group.

E ha aggiunto che l’Isola “non è un mercato attraente per i turisti cinesi, a causa della distanza e delle scarse condizioni delle infrastrutture”, ha commentato Morales.

Da parte sua, l’economista Omar Everleny Pérez ha sottolineato che “sarà attraente, ma mai con i volumi, ad esempio, del Canada, che è a tre ore da qui”.

Rispetto alla Repubblica Dominicana, Pérez ha sottolineato che “dobbiamo essere onesti, anche se non è la risposta adeguata. La Repubblica Dominicana riceve 12.000.000 di turisti all’anno, di cui 5.000.000 provengono dagli Stati Uniti. Bisogna tenere conto anche di questo, è un dato non trascurabile. “Stiamo parlando della metà”, ha detto.

Pérez ha spiegato che il turista a Cuba va in albergo e poi non sa dove andare. “Non ci sono parchi acquatici o parchi divertimento. Sono buone destinazioni per sole e spiaggia, ma solo quello. Cuba è rimasta indietro nello sviluppo dell’industria non alberghiera e nella qualità del servizio. Non è un segreto che i ragazzi di Varadero più preparati abbiano lasciato il paese per diverse vie”, ha detto Pérez.

Come riportato REPORTUR.mxAnche se il Ministro del Turismo di Cuba, Juan Carlos García Granda, ha espresso in diverse occasioni l’aspirazione del governo cubano di superare i tre milioni di visitatori internazionali quest’anno, ammette che è un obiettivo difficile da raggiungere, dato che l’isola ha ricevuto molti colpi Stati Uniti e Argentina, che l’ha portata a focalizzarsi sui mercati di Cina e Russia. (Cuba: i colpi di Usa e Argentina si concentrano su Cina e Russia).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV a Misiones si consolida un nuovo fronte libertario
NEXT Hanno fatto irruzione in una casa e hanno scoperto un club di combattimenti di galli: Diario El Argentino de Gualeguaychú. Edizione in linea