Catturano lo pseudonimo ‘Sonría’ dopo una rapina a La Plata, Huila

Un noto criminale, identificato con lo pseudonimo di “Sonría”, è stato catturato dopo aver compiuto una rapina nel quartiere Las Flores di La Plata.

Il caso è stato documentato quando l’individuo, armato di coltello, ha intimidito un cittadino affinché gli portasse via il cellulare.

Fondamentale per la cattura dell’indagato è stato il tempestivo intervento di una pattuglia di sorveglianza che si trovava nelle vicinanze.. Gli agenti sono riusciti a sequestrare l’arma utilizzata per il delitto e a recuperare l’attrezzatura mobile rubata.

L’alias ‘Smile’ non è sconosciuto alle autorità. Tale soggetto ha precedenti, tra cui due condanne per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e rapina qualificata ed aggravata, per le quali ha maturato una pena di quasi cinque anni di carcere.

Attualmente l’alias ‘Sonría’ viene presentato alle autorità competenti per rispondere nuovamente del reato di furto qualificato e aggravato. La comunità del quartiere La Libertad ha segnalato che quest’uomo sarebbe responsabile di una serie di furti ai danni di persone, esercizi commerciali e motociclisti del settore.

Grazie alla rapida reazione della pattuglia di sorveglianza, questo presunto criminale ricorrente è stato arrestato, dando respiro alla comunità che ha subito le sue azioni criminali. Le autorità continuano a indagare per determinare la portata delle sue attività criminali e prevenire futuri crimini nella zona.

Si legge: Tre persone arrestate nel comune uno di Neiva per detenzione illegale di armi e sostanze stupefacenti

Detenuto a Gigante, Huila

In altri casi, un adolescente sarebbe entrato dal tetto di una casa per commettere il delitto.

Le informazioni sui cittadini sono state fondamentali affinché la pattuglia di sorveglianza potesse arrestare il minore, pochi metri dopo, e recuperare il cellulare rubato.

Durante il giro della pattuglia di sorveglianza nel quartiere di San Antonio, è stata avvicinata da un cittadino, che le ha detto che, pochi istanti prima, un uomo era entrato dal tetto di una casa nel quartiere di Obrero, rubando un cellulare.

Due isolati dopo, gli agenti in uniforme sono riusciti a intercettare l’uomo indicato, il quale, durante la perquisizione personale, ha ritrovato il suo cellulare rubato.

L’arrestato è un giovane di 17 anni, che è stato messo a disposizione della locale Procura 23 di Gigante per il reato di furto.

Potrebbe interessarti: Arrestato adolescente con 12 pacchetti di marijuana in Tessaglia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Michelo afferma che Galperin gestisce Tik Tok in Argentina e lo censurano per aver criticato Milei
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo