Ammodernamento dell’illuminazione pubblica, nuovo modello di pulizia e utilizzo del RCD, priorità dell’Uaesp per il quadriennio

Ammodernamento dell’illuminazione pubblica, nuovo modello di pulizia e utilizzo del RCD, priorità dell’Uaesp per il quadriennio
Ammodernamento dell’illuminazione pubblica, nuovo modello di pulizia e utilizzo del RCD, priorità dell’Uaesp per il quadriennio

Camilo Murcia (in piedi al leggio), direttore tecnico dell’Uaesp, durante la presentazione del Piano di Sviluppo davanti al Consiglio di Cali.

  • Il Piano di Recupero e Ammodernamento dell’Illuminazione Pubblica di Cali è stato uno dei principali progetti che l’Assessorato ai Servizi Pubblici ha presentato al Consiglio Comunale.
  • In questo primo anno di governo l’obiettivo è installare 60.000 nuovi apparecchi di illuminazione a LED. Si prevede inoltre di potenziare l’illuminazione dei 39 Beni di Interesse Culturale di Cali, passando da 900 a oltre 1.600 apparecchi.
  • Rispetto alle attuali 102 rotte selettive per lo smaltimento dei rifiuti solidi, l’obiettivo è aggiungerne 98 e completare le 200 rotte.

Santiago di Cali, 23 maggio 2024

Camilo Murcia Lozano, direttore tecnico dell’Unità amministrativa speciale dei servizi pubblici (Uaesp), ha partecipato alla sessione plenaria alla quale è stato convocato dal Consiglio di Cali, per presentare il Piano di sviluppo che questa organizzazione realizzerà durante l’amministrazione del sindaco Alejandro Eder.

Durante la sua presentazione ai consiglieri, il funzionario ha dettagliato la diagnosi attuale dell’Unità e, successivamente, ha messo una lente d’ingrandimento sulle sfide, sugli indicatori e sugli obiettivi dell’Unità. Uaesp nel Piano di Sviluppo “Cali Pacific Capitale della Colombia”. “L’obiettivo è recuperare la governance attraverso la cura integrale degli spazi pubblici per le persone”ha sottolineato.

Ammodernamento dell’illuminazione pubblica

Murcia Lozano ha annunciato che durante il primo anno di governo ci sarà 637 interventi strategici, per poter installare 60.000 apparecchi LED nella città.

Nei primi 150 giorni del 2024, il Uaespin collaborazione con le Aziende Municipalizzate di Cali (Emcali), è riuscita a portare avanti l’installazione di 5.000 nuove luci a LED in 150 quartieri e cinque comuni della capitale della Valle del Cauca.

“Negli ultimi otto anni a Cali sono state installate solo 58mila luci, mentre alla fine di quest’anno ne avremo installate 60mila nuove. Ed entro la fine dei quattro anni di amministrazione del sindaco Eder, il parco di illuminazione della città avrà 120.000 nuove luci a LED, garantendo così la copertura di 39 parchi, 22 comuni e 14 strade principali.”progetto.

In questo modo, ha sostenuto il direttore tecnico, Cali potrà posizionarsi tra le più importanti città di prodotti e servizi aperti 24 ore su 24 del Paese, facilitando la ripresa dell’attività notturna attraverso il turismo, il commercio, lo sport, la cultura e la convivenza spazi pubblici sicuri.

E ha sottolineato che il nuovo parco luci previsto per Cali ha caratteristiche allineate al cambiamento climatico e in sintonia con il cambiamento climatico COP16grazie al risparmio energetico fino al 40% garantito dall’illuminazione a LED.

Informazioni sul nuovo modello di toilette

Uno dei compiti missionari del Uaesp è pulire e mantenere in ordine gli spazi pubblici. Ciò genera benessere e sicurezza e incoraggia l’impegno per la cultura civica.

In questo quadro e con l’obiettivo di Cali di avere il miglior modello di toilette in Colombia, replicabile in altre città del paese, si sta costruendo un progetto che rafforza la sostenibilità, la preservazione ambientale, il cambiamento climatico ed economico e sociale, il tutto con una grande componente della cultura cittadina.

“I rifiuti non raggiungono solo le strade, né i canali di raccolta delle acque piovane, le fogne e gli scarichi. “Si tratta del primo modello igienico-sanitario sviluppato in Colombia per raccogliere, smaltire e fare buon uso dei rifiuti, chiudendo il ciclo come avviene nelle grandi città del mondo e stimolando lo sviluppo economico della popolazione di Cali”.ha detto Murcia.

Raccolta e utilizzo di CDW

Lo scopo di consolidare un modello di raccolta, utilizzo e smaltimento dei detriti diventa trascendentale per Santiago de Cali. In vista di questo obiettivo, per la prima volta viene proposto per la città uno schema di raccolta dei rifiuti da costruzione e demolizione (RCD), che chiude il suo ciclo con il loro utilizzo.

“È un modello che promuove l’occupazione, dinamizza le economie circolari e popolari, riduce i costi e favorisce lo sviluppo delle infrastrutture della città e del suo arredo urbano. Di fronte a questo progetto ci siamo posti nella prospettiva della biodiversità di Cali, in un’ottica di cambiamento climatico e di preservazione dell’ambiente dei territori”ha contestualizzato il direttore della Uaesp.

Acqua potabile nelle zone rurali

Una delle principali sfide dell’Unità Amministrativa per il quadriennio (2024-2027), è quello di mantenere e rafforzare la fornitura ottimale del servizio di acquedotto nell’area rurale di Cali, dove sono presenti 36 impianti di acqua potabile e 13 impianti di acque reflue.

A tal fine, sono stati avanzati i processi di creazione e rafforzamento dei 51 consigli di gestione degli acquedotti e delle fognature nei 15 comuni di Cali, molti dei quali creati più di 20 anni fa.

L’obiettivo durante l’amministrazione del sindaco Alejandro Eder è quello di passare dagli attuali 14 sistemi di acqua potabile a 25 processi nei comuni, un ammodernamento di cui beneficeranno più di 33.000 abitanti delle zone rurali.

“Ognuno degli indicatori che presentiamo davanti al Consiglio di Cali sono stati costruiti dalla società di Cali e rispondono ai bisogni sentiti da tutti noi. Per questo motivo è stato inserito il tema dell’illuminazione pubblica, della raccolta dei rifiuti e dell’utilizzo dei rifiuti da costruzione e demolizione (CDW). È stato fondamentale aver lavorato con i nostri gruppi valore, come i riciclatori professionisti, che rafforzeremo in questi quattro anni”ha concluso Camilo Murcia Lozano, direttore tecnico dell’Unità Amministrativa Speciale dei Servizi Pubblici.

Potresti essere interessato…
– Dopo le alluvioni sono stati raccolti più di 1.350 metri cubi di rifiuti, l’equivalente di 17 piscine olimpioniche

Unità amministrativa speciale dei servizi pubblici per le comunicazioni

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo