Gli Stati Uniti negano la libertà condizionale umanitaria al figlio del primo ministro del regime cubano

Gli Stati Uniti negano la libertà condizionale umanitaria al figlio del primo ministro del regime cubano
Gli Stati Uniti negano la libertà condizionale umanitaria al figlio del primo ministro del regime cubano

MIAMI— Le autorità di Stati Uniti d’America Questo giovedì hanno respinto la richiesta di un permesso di volo Manuel Alejandro Marrero Medinafiglio del primo ministro del regime cubano, Manuel Marrero Cruznonostante fosse stato precedentemente accettato nel programma Humanitarian Parole.

Questo programma, stabilito dal presidente Joe Biden per gli immigrati provenienti da Cuba, Venezuela, Nicaragua e Haiti, ha consentito l’arrivo di oltre 435.000 persone fino a metà aprile.

Secondo la recensione Marti NotizieMarrero Medina, 31 anni, laureato in Studi Socioculturali all’Università di Holguín, resta ermetico di fronte alle richieste di commento su questo fallimento nel suo tentativo di viaggio negli Stati Uniti.

Il figlio del primo ministro della dittatura comunista cubana, noto per il suo gusto nei viaggi, nel trucco e nella fotografia, è stato oggetto di attenzione per il suo stile di vita ostentato, al quale il cubano medio non ha accesso.

In passato, ha suscitato polemiche pubblicando una serie di fotografie che viaggiavano sugli aerei presidenziali cubani, regalo del defunto presidente venezuelano, Hugo Chávez, alla leadership cubana. Queste pubblicazioni, ormai scomparse dai social network, sollevavano critiche per la loro stravaganza in un Paese dove la maggioranza della popolazione deve affrontare difficoltà economiche, come penuria di cibo, blackout e mancanza d’acqua.

I servizi per la cittadinanza e l’immigrazione degli Stati Uniti (USCIS) stabiliscono criteri “rigorosi” per l’approvazione della “parola umanitaria”, comprese le indagini sui precedenti di sicurezza nazionale e pubblica, nonché l’esercizio della discrezionalità. Ma a quanto pare quei “criteri rigorosi” non sono stati applicati al figlio dell’alto funzionario della dittatura castrista perché inizialmente era stata approvata la libertà condizionale umanitaria.

L’USCIS concede la libertà condizionale umanitaria a un cittadino straniero (che altrimenti sarebbe inammissibile) per entrare temporaneamente negli Stati Uniti a causa di un motivo umanitario urgente e di emergenza o di un significativo beneficio pubblico.

Questo rifiuto si aggiunge alla crescente attenzione sulla vita lussuosa dei parenti dei leader cubani, che è sempre più difficile nascondere con l’aumento dell’accesso a Internet a Cuba. Recentemente è diventato noto il caso di due nipoti del primo ministro Manuel Marrero, che si sono stabilite a Cape Coral, in Florida, una delle quali è entrata dalla frontiera meridionale e l’altra ha beneficiato della “parola umanitaria”.

 NULL      

FONTANA: Con informazioni di Martí Noticias

#Cuba

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questa settimana il suo prezzo è aumentato di oltre 160 pesos
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo