Influenza a Ñuble: la PDI irrompe nella scia e rimuove sorprendentemente il corpo di un giovane

Influenza a Ñuble: la PDI irrompe nella scia e rimuove sorprendentemente il corpo di un giovane
Influenza a Ñuble: la PDI irrompe nella scia e rimuove sorprendentemente il corpo di un giovane

Si stanno sviluppando notizie. Lui Il Servizio medico legale è intervenuto sulla veglia funebre di un ragazzo di 15 anni morto a Ñuble a causa dell’influenza A.

E lì, mentre i suoi parenti lo salutavano, e insieme alla Polizia Investigativa, Hanno rimosso inaspettatamente il corpo.

Ciò nell’ambito di un procedimento disposto dal Pubblico Ministero, cosa che ha lasciato sotto shock il clan dell’adolescente.

Maggiori informazioni

“Per ordine della Procura, il corpo sarà rimosso per eseguire l’autopsia per determinare la vera causa della sua morte”, Hanno riferito al DNA della scena.

Pertanto, questa indagine rientrerebbe nel procedimento per accertare possibili reati nelle cure mediche fornite a coloro che sono morti a causa di questa patologia nella regione.

La sorella del defunto ha indicato sulla scena la situazione “È stato scioccante, forte per noi. “Rimaniamo a guardare senza avere una risposta precisa.”

E lo ha aggiunto “Spero che si possa vedere e che serva a qualcosa. Morì alle quattro e mezza e alle sette del mattino il servizio funebre lo fece salire sul veicolo per essere trasferito. “Non ci hanno detto dell’autopsia.”

“Lo abbiamo portato e abbiamo cominciato a vegliare su di lui”, Il familiare si è complimentato, precisando che “nessuno ci dà una risposta chiara. Nemmeno le più sentite condoglianze”.

In questo modo la famiglia del ragazzo di 15 anni morto a Ñuble per influenza di tipo A ha espresso il suo impatto con questo impegno e ha espresso che “L’unica cosa che stiamo cercando è una risposta accurata.”


#Chile

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV SOS per la sicurezza e la circolazione stradale a La Guajira
NEXT Amazonas: ladro si tuffa nelle acque del fiume Utcubamba per evitare di essere arrestato dalla polizia | Società