Ecco come sono i 28 per la Coppa

Ecco come sono i 28 per la Coppa
Ecco come sono i 28 per la Coppa
Selezione Colombia

La squadra di Néstor Lorenzo lavorerà dal 27 maggio a Barranquilla.

Jhon Córdoba, gol in Colombia-Romania
Foto: Tratto da Instagram @fcfseleccionecol



Di:

Editoriale di Futbolred

23 maggio 2024, 20:46 M.

Per molti è finita l’incertezza e per altri è iniziato il lutto. Néstor Lorenzo ha lanciato la convocazione della Nazionale colombiana per puntare al titolo della Copa América 2024 e le novità ma anche le assenze sono all’ordine del giorno.

L’argentino ha fiducia nella base con la quale rimane imbattuto da 21 partite (16 vittorie, 5 pareggi) ma ha sorpreso con nomi come Miguel Borja, Matheus Uribe o Sebastián Gómez, ma anche assenze come Kevin Mier o Mateo Casierra. Non c’è mai un consenso al cento per cento quando si deve emarginare qualcuno da una Nazionale…

PIÙ DI

Altri campionati di calcio

Ma ci sono tutti? In effetti, sono tutti lì? Per aumentare la controversia sulla giustizia di questa chiamata tanto attesa, esaminiamo gli eventi attuali di tutti i selezionati. Prendi nota:

Ospina sorprende tra gli arcieri

Tra i tre portieri i numeri sorprendono: Ospina ha solo 4 partite in meno rispetto a Vargas, che è titolare, e ha 12 gol subiti contro i 31 dell’Atlas e i 27 dell’uomo del Millonarios (25 partite). È, tra i tre, il meno sconfitto.

Ospina, che in molti interrogano perché ha passato un anno senza giocare a causa di un grave infortunio al gomito, ha una migliore prestazione nei passaggi precisi e un’efficacia nelle parate e perde contro Montero solo nei duelli vinti: 100% il guajiro, 71% l’antioquiano. Varga? In quest’area ne ha solo il 50%.

Confronta i numeri degli arcieri qui:

Lente d’ingrandimento sui difensori

Colpisce che ci siano tre giocatori sopra i 7 punti: due figure esclusive nei loro campionati come Muñoz in Premier e Lucumí nel Calcio, e Santiago Arias, che ha dovuto cambiare squadra al Bahia in Brasile perché non riusciva a restare nel MLS.

Cuesta, titolare indiscusso, ha giocato le stesse partite di Dávinson, anche se ha perso risalto a fine stagione al Galatasaray e quello con più continuità di tutti è Mojica, che si è guadagnato il posto quando Machado e Borja erano infortunati e Ha inserito la Copa América nella lista.

Il miglior passante è Lucumí, in vantaggio, mentre i più difficili da superare nello scontro diretto sono Mina e Mosquera. Il difensore del Cagliari, un altro che ha cambiato squadra per avere continuità, è il re dei rimbalzi e supera di oltre il doppio l’amico Sánchez. La buona notizia è che tutti i difensori arrivano con continuità, la brutta notizia è che uno dei due ‘senza testa’ per la Coppa arriverà sicuramente da questa zona.

Confronta i numeri dei difensori qui:

Sovrappopolazione di centrocampisti?

Dieci centrocampisti sembrano troppi, soprattutto se si tiene conto che quattro di loro hanno un profilo creativo (debolezza nella marcatura) e forniranno sicuramente uno dei due scarti per la Copa América.

Tra tutti e dieci quello con la prestazione peggiore è Uribe, ovviamente perché gioca troppo poco in Qatar per problemi fisici. Ha giocato solo 6 partite, 15 con il Lerma, 26 con il Ríos, 9 con il Castaño, quest’ultima arrivata a malapena nel calcio russo che ha avuto una lunga pausa e che Gómez, che sorprendentemente ha una precisione di passaggio superiore al 90% e più di 6 recuperi per incontro.

Tra i creativi, James, il più indiscutibile, è quello che ha giocato meno partite, in totale 8 a 11 per Carrascal, 22 per Asprilla e 16 per Quintero. Il peggiore è quello con la più alta precisione nei passaggi (84%), quasi raddoppiando il giovane del Watford (48%).

Confronta qui i numeri dei centrocampisti:

Calce e sabbia tra gli attaccanti

La chiamata di Borja è così giusta che segna letteralmente gol e assist: 23 partite, 167 gol e 3 assist fanno di lui l’attaccante con maggiore influenza, superando Díaz (28-8-4) e Córdoba (11-6-2). Quelli con la prestazione peggiore sono Borré, con 2 gol e un assist, e Sinisterra (1-2).

Il maestro del dribbling è Díaz, ovviamente, ma condivide con tutti una precisione inferiore al 50%, tranne Durán, che ha una media del 58%, nonostante giochi così poco.

Confronta i numeri in avanti qui:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Incidenti vari: collisione tra moto e rete di segnalazione e collisione tra una moto e un camion
NEXT Perù vs Cile, data, ora e dove vedere la partita