Durante la Settimana Afrocolombiana, il Governo Atlantico ha organizzato una fiera dei servizi

Durante la Settimana Afrocolombiana, il Governo Atlantico ha organizzato una fiera dei servizi
Durante la Settimana Afrocolombiana, il Governo Atlantico ha organizzato una fiera dei servizi

CONDIVIDERE SU:

Quasi 300 persone delle comunità nere, afrocolombiane, Raizal e Palenquera si sono riunite nella Galleria della Plaza de la Paz a Barranquilla, per commemorare la Settimana Afrocolombiana nell’ambito del programma di eventi realizzato dalla Direzione Affari Etnici dell’Atlantico Governo.

Queste comunità, che onorano i 173 anni dell’abolizione della schiavitù in Colombia, hanno beneficiato di questa fiera multiservizi offerta da diversi alleati del settore pubblico e privato dell’amministrazione dipartimentale.

La leader delle comunità afro, María Teresa Cataño, ha partecipato alla fiera e ha celebrato questi spazi che costituiscono opportunità di crescita per il suo popolo. “Questa fiera è molto importante sia per noi leader che per i giovani perché veniamo guidati sull’offerta educativa che hanno questi alleati e sull’offerta istituzionale per le comunità afro.

Ha aggiunto che ci sono molte questioni prioritarie come l’istruzione ai suoi diversi livelli, la possibilità di accedere alle borse di studio e il modo di risolvere difficoltà come i costi di trasporto e di mantenimento per non abbandonare gli studi, nel caso dell’istruzione superiore.

“Oggi siamo contenti perché le università stanno affrontando molto le questioni virtuali e miste, il che è molto importante perché apre molte porte affinché i ragazzi che pensavano di non poter accedere all’istruzione superiore possano farlo”, ha espresso.

In occasione di questa commemorazione, Luis Fernando Cassiani, responsabile degli Affari Etnici del Governo dell’Atlántico, ha dichiarato che l’amministrazione dipartimentale ha approvato nel suo piano di sviluppo un capitolo etnico in cui, oltre alle comunità nere afrocolombiane, Raizal e Palenquera , a beneficio delle popolazioni indigene e degli zingari.

“Si tratta di un capitolo che contiene azioni importanti per rafforzare usi e costumi che mainstreamano ciò che ha a che fare con infrastrutture, sanità, cultura e servizi pubblici. In questo modo, in questo quadriennio, continueremo a rafforzare lo sviluppo delle comunità etniche del dipartimento dell’Atlántico”, ha spiegato il funzionario.

Nell’ambito degli obiettivi contemplati nel Piano di sviluppo 2024-2027, il capitolo etnie sosterrà processi di rafforzamento organizzativo, comunitario e istituzionale, allo stesso modo, iniziative di economia popolare e sociale provenienti dalle origini delle comunità, realizzeranno azioni culturali, di promozione e il riconoscimento dei diritti storici e contemporanei, svilupperà, tra gli altri, programmi etnoeducativi, accesso, permanenza e benessere nell’istruzione superiore.

SAN BASILIO DE PALENQUE, IL COMUNE

Il dipartimento dell’Atlántico, essendo il territorio che ha accolto il maggior numero di abitanti di Palenque e della sua diaspora in Colombia, celebra l’approvazione da parte del Senato della Repubblica dell’elevazione di San Basilio de Palenque, nel dipartimento di Bolívar, alla categoria di municipio, con il quale oltre ad essere stato riconosciuto Patrimonio Culturale e Immateriale dell’Umanità, consegue una certa indipendenza amministrativa e finanziaria dal livello territoriale.

“Ciò continuerà sicuramente a promuovere lo sviluppo di questo importante territorio, il più importante nella storia del Paese, dato che Palenque è la prima città libera delle Americhe. Con questo celebriamo tutte le comunità palenquero che sono nel territorio e nella sua diaspora e soprattutto nel dipartimento dell’Atlántico, dove siamo poco più di centomila palenqueros che hanno sede in questo dipartimento”, ha concluso il responsabile degli Affari Etnici dell’Atlantico.

Secondo Dane, nell’Atlantico ci sono 150mila abitanti appartenenti alle comunità nere, afrocolombiane, Raizal e Palenquera.

GOVERNO ATLANTICO
UFFICIO COMUNICAZIONI

*Durante la Settimana Afrocolombiana, il Governo Atlantico ha organizzato una fiera dei servizi*

• _L’Ufficio Anagrafe, l’Esercito Nazionale, il Senato e le Università si uniscono all’iniziativa dell’Amministrazione Dipartimentale con la quale sono stati erogati benefici a quasi 300 cittadini._

Barranquilla, 23 maggio 2024. Quasi 300 persone delle comunità nere, afrocolombiane, Raizal e Palenquera si sono riunite nella Galleria della Plaza de la Paz a Barranquilla, per commemorare la Settimana Afrocolombiana come parte del programma di eventi realizzati dalla Direzione Affari Etnici del Governo Atlantico.

Queste comunità, che onorano i 173 anni dell’abolizione della schiavitù in Colombia, hanno beneficiato di questa fiera multiservizi offerta da diversi alleati del settore pubblico e privato dell’amministrazione dipartimentale.

La leader delle comunità afro, María Teresa Cataño, ha partecipato alla fiera e ha celebrato questi spazi che costituiscono opportunità di crescita per il suo popolo. “Questa fiera è molto importante sia per noi leader che per i giovani perché veniamo guidati sull’offerta educativa che hanno questi alleati e sull’offerta istituzionale per le comunità afro.

Ha aggiunto che ci sono molte questioni prioritarie come l’istruzione ai suoi diversi livelli, la possibilità di accedere alle borse di studio e il modo di risolvere difficoltà come i costi di trasporto e di mantenimento per non abbandonare gli studi, nel caso dell’istruzione superiore.

“Oggi siamo contenti perché le università stanno affrontando molto le questioni virtuali e miste, il che è molto importante perché apre molte porte affinché i ragazzi che pensavano di non poter accedere all’istruzione superiore possano farlo”, ha espresso.

In occasione di questa commemorazione, Luis Fernando Cassiani, responsabile degli Affari Etnici del Governo dell’Atlántico, ha dichiarato che l’amministrazione dipartimentale ha approvato nel suo piano di sviluppo un capitolo etnico in cui, oltre alle comunità nere afrocolombiane, Raizal e Palenquera , a beneficio delle popolazioni indigene e degli zingari.

“Si tratta di un capitolo che contiene azioni importanti per rafforzare usi e costumi che mainstreamano ciò che ha a che fare con infrastrutture, sanità, cultura e servizi pubblici. In questo modo, in questo quadriennio, continueremo a rafforzare lo sviluppo delle comunità etniche del dipartimento dell’Atlántico”, ha spiegato il funzionario.

Nell’ambito degli obiettivi contemplati nel Piano di sviluppo 2024-2027, il capitolo etnie sosterrà processi di rafforzamento organizzativo, comunitario e istituzionale, allo stesso modo, iniziative di economia popolare e sociale provenienti dalle origini delle comunità, realizzeranno azioni culturali, di promozione e il riconoscimento dei diritti storici e contemporanei, svilupperà, tra gli altri, programmi etnoeducativi, accesso, permanenza e benessere nell’istruzione superiore.

SAN BASILIO DE PALENQUE, IL COMUNE

Il dipartimento dell’Atlántico, essendo il territorio che ha accolto il maggior numero di abitanti di Palenque e della sua diaspora in Colombia, celebra l’approvazione da parte del Senato della Repubblica dell’elevazione di San Basilio de Palenque, nel dipartimento di Bolívar, alla categoria di municipio, con il quale oltre ad essere stato riconosciuto Patrimonio Culturale e Immateriale dell’Umanità, consegue una certa indipendenza amministrativa e finanziaria dal livello territoriale.

“Ciò continuerà sicuramente a promuovere lo sviluppo di questo importante territorio, il più importante nella storia del Paese, dato che Palenque è la prima città libera delle Americhe. Con questo celebriamo tutte le comunità palenquero che sono nel territorio e nella sua diaspora e soprattutto nel dipartimento dell’Atlántico, dove siamo poco più di centomila palenqueros che hanno sede in questo dipartimento”, ha concluso il responsabile degli Affari Etnici dell’Atlantico.

Secondo Dane, nell’Atlantico ci sono 150mila abitanti appartenenti alle comunità nere, afrocolombiane, Raizal e Palenquera.

CONDIVIDERE SU:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Las Tunas non rispetta i contratti agricoli
NEXT Momentaneo e limitato sollievo dai blackout: Felton è tornato in attività