Scomparsa parte di una zona umida sul Paseo Costero: si prepara una mega lottizzazione sulle rive del fiume Limay

Da un mese, il lavoro dei grandi caricatori e dei caterpillar interviene attivamente nel settore costiero del fiume Limay per dare origine all’urbanizzazione fluviale sul Paseo de la Costa a Neuquén. Nella zona di Linares nel 1900, tra Boerr e il letto del fiume madre del fiumele macchine e i camion lavorano su quello che sarà un mega lotto privato, dove un tempo c’era una zona umida.

Poiché il fiume è in piena a quest’ora, Le acque del Limay emergono come occhi d’acqua in alcuni terreni bassi che raggiungono la costa del fiume, trasformato con asfalto e lavori sul Paseo de la Costa. Prima di raggiungere la laguna di Paimún dall’isola 132, gli abitati verso la zona dei circoli ricreativi del quartiere rurale di Confluencia sono allagati e carichi anche di spazzatura.

I microgiardini della zona sono in parte spazzati via dalle acque affioranti.

Le famiglie che confinano con il lavoro incessante di Saturnino Torres e della costa di Limay hanno informazioni alla spicciolata sullo sviluppo urbano del luogo.

Sebbene le versioni di alcuni residenti fossero quelle Lì verranno costruiti due alberghi con vista sul Limay e una lottizzazione, le autorizzazioni di prefattibilità in corso nel comune, sono per una mega lottizzazione.

Il paesaggio costiero è stato modificato per far posto all’urbanizzazione: i boschetti sono stati abbattuti e le zone umide sono scomparse sotto le tonnellate di riempimento della costa del Limay. Sarà un lotto aperto (foto Matías Subat)

Fino a dicembre, Cordineu – che esercita l’amministrazione fondiaria e il potere di polizia sugli investimenti nella zona – aveva le stesse informazioni. Dall’amministrazione del promotore è stato precisato che “se qualcuno degli acquirenti ha in programma qualche investimento alberghiero, non lo sappiamo, spetta a noi gestire la lottizzazione”, è stato precisato.

Un mese fa i macchinari hanno cominciato a funzionare: pale, camion e cingoli non si fermano con l’intensa attività sul posto. Sono arrivati ​​dopo che gli alberi erano stati abbattuti. Se qualcuno degli investitori nel settore dello sviluppo meridionale cercherà di costruire alberghi, ciò non può essere confermato. Il luogo non dispone ancora dei dati sul lavoro e sugli investimenti su un poster di lavoro.

Non è la prima volta che gli investitori privati ​​nel settore alberghiero e gastronomico si schierano dalla parte di Limay Nasce dall’avanzata dei promotori immobiliari sul lungomare: quando i vicini nei dintorni di Hiroki si sono interposti contro le macchine e il disboscamento, hanno assicurato che il disboscamento serviva a favorire i privati ​​interessati ad un albergo nelle vicinanze del confluenza del Limay con il fiume Neuquén.

7
Circa ettari di un’ex fattoria assumono forma urbana tra Boerr e il fiume Limay

L’ex fattoria in via di urbanizzazione costituisce la fascia di territorio che si estende fino a Hiroki ed è amministrata da Cordineu, l’ente composto da provincia, comune e attori privati ​​per lo sviluppo costiero.

Secondo l’accordo tra le parti, il 25% dei circa 7 ettari del sito è stato lasciato a Cordineu, ma la cessione dei lotti e dei terreni avverrà nel settore che confina con Boerr Street, non nella zona prospiciente il fiume.

Secondo i membri della società privata che fanno parte e gestiscono il locale, Si tratta di un’azienda agricola che diversi decenni fa aveva 10 ettari, quando il corso del Limay stava minando il margine meridionale delle proprietà rurali. Poi gli investitori hanno ceduto al comune lo spazio per la strada comunale e il lungomare, che attualmente dispone di arredi e aree di sosta, illuminazione, percorsi pedonali e piste ciclabili.

Lavoro incessante per un mese delle macchine noleggiate per riempire e livellare il luogo. Sullo sfondo, il terreno del complesso termale BPN, accanto alla via Saturnino (foto Matías Subat)

Sarà un lotto aperto, che dopo l’approvazione di Cordineu e del Comune, è iniziata questa settimana l’apertura delle strade interne. Nella parte meridionale del lotto lungo il fiume,I camion non sono ancora riusciti a stabilizzare il terreno nonostante il lavoro incessante dei camion nel riempimento del luogo che precedentemente aveva la forma di una laguna.

Nel settore lavorativo presso Boerr e Saturnino e nell’altra metà del territorio, una squadra di rilevatori ha coordinato questa settimana le linee guida per l’apertura delle strade interne per la futura lottizzazione.

Con Con l’avanzare dei costruttori, la costa fluviale non avrà più l’impronta rurale e club Attività ricreative costiere nella zona lungo il percorso dall’Isola 132 verso la penisola di Hiroki.

Il sindaco Mariano Gaido ha già annunciato che cercherà di trasformare il lungomare in un “Puerto Madero”, in vista dello sviluppo turistico, gastronomico e alberghiero della capitale Neuquén.

Nella zona dei quartieri privati, ad esempio (vicino a Obrero Argentino), è in costruzione un condominio basso, come previsto per la zona ordinata a bassa densità.

La legislazione prevede che le comunità recintatedevono prevedere la mancanza di infrastrutture fognarie nella zona e devono prendere in considerazione il trattamento delle acque reflue come parte del progetto architettonico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sarà per amore? Matt Hunter rimane in Cile e annuncia di voler collaborare con artisti nazionali – Publimetro Chile
NEXT Il pubblico ministero è una donna corrotta che si fingeva vedetonga