Un aggressore coinvolto in una rapina da un milione di dollari. Era un impiegato dell’azienda – Más Río Negro

Un aggressore coinvolto in una rapina da un milione di dollari. Era un impiegato dell’azienda – Más Río Negro
Un aggressore coinvolto in una rapina da un milione di dollari. Era un impiegato dell’azienda – Más Río Negro

Una delle persone coinvolte nel furto milionario di un camion, perpetrato martedì 21 poco prima delle 13 davanti a un negozio self-service nella località di Ingeniero Huergo, Alto Valle, è stata denunciata in tribunale per l’accaduto udito. È stata disposta la carcerazione preventiva per rischio di fuga e ostacolo alle indagini.

All’incidente hanno preso parte almeno tre soggetti. Secondo la Procura, l’imputato, insieme ad un’altra persona non ancora identificata, armato di arma da fuoco, “si è avvicinato con l’intenzione di rubare il camion Volkswagen che conteneva metà carne di manzo mentre era parcheggiato tra San Juan e Juan Ais strade quando la merce veniva scaricata.

I due dipendenti del locale “hanno notato che il camion cominciava a circolare, quindi hanno cercato rapidamente di salire sul veicolo appendendosi alla portiera del lato conducente, in modo che i coautori desistessero dal loro gesto”.

Tuttavia, il veicolo ha continuato a circolare finché non sono riusciti a far cadere a terra coloro che erano appesi. All’incrocio tra le vie San Juan e Juan José Pasos hanno fermato il camion “mentre erano inseguiti da passanti occasionali, e in quel momento sono scesi dal veicolo, dopo aver sequestrato una borsa di stoffa che conteneva una grossa somma di contanti e assegni”. .”

Nella fuga, per salire a bordo di un veicolo guidato da un terzo uomo, sono stati inseguiti da un vicino e “il soggetto non identificato che trasportava la borsa con il denaro rubato prima di salire sul veicolo ha estratto dai suoi vestiti un’arma da fuoco, che trovò e lo mostrò in modo intimidatorio a uno di loro”, riuscendo a fuggire.

Tuttavia, colui che è stato denunciato ieri “non è riuscito a salire in macchina e ha continuato la fuga a piedi, cercando di rubare una motocicletta parcheggiata sulla strada pubblica ma non è riuscito a portare a termine il suo obiettivo perché è stato visto e inseguito dagli agenti”. i residenti locali saranno infine arrestati dal personale di polizia”.

L’uomo, che un anno fa era stato dipendente della vittima, è stato imputato come coautore del reato di rapina qualificata con l’uso di arma da fuoco di cui non è stata dimostrata l’idoneità al fuoco, aggravato dall’essere stato commesso in un centro abitato e cosca e, autore, del reato di tentato furto di veicolo abbandonato sulla pubblica via.

All’udienza la Procura ha chiesto quattro mesi di custodia cautelare per rischio di fuga, facendo riferimento all’atteggiamento che l’uomo aveva al momento di commettere il fatto e anche per il rischio di ostacolare le indagini trattandosi di due persone che sono ancora latitanti.

Il giudice intervenuto di Garanzia ha esaminato le accuse formulate e ha disposto la carcerazione preventiva per un periodo di quattro mesi.

FONTE: PUBBLICO MINISTERO FISCALE / ING. HUERGO

Condividi sui social network:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo