TURISMO A CÓRDOBA | Hurtado chiede a Bellido di salvare la figura del Córdoba Convention Bureau

TURISMO A CÓRDOBA | Hurtado chiede a Bellido di salvare la figura del Córdoba Convention Bureau
TURISMO A CÓRDOBA | Hurtado chiede a Bellido di salvare la figura del Córdoba Convention Bureau

Hurtado chiede a Bellido di salvare la figura del Córdoba Convention BureauMANUEL MURILLO

Il portavoce socialista nel Consiglio comunale di Cordoba, Antonio Hurtadoha proposto oggi al sindaco di Córdoba, José María Bellido, di promuovere e creare il nuovo Convention Bureau di Cordoba attraverso la collaborazione pubblico-privato per favorire lo svolgimento di convegni, fiere e convegni nella Capitale.

Hurtado lo ha affermato “è necessario abbandonare la politica di sponsorizzazione e di offerta gratuita del CEFC, che è ciò che fa il governo di José María Bellido con risultati terribili, alla politica turistica collaborativa di attori pubblici e privati ​​per presentare la migliore offerta di turismo congressuale”.

Per raggiungere questo obiettivo, ha optato per evidenziare Córdoba come luogo di incontro per la scienza, la cultura, lo sport, il turismo, la riflessione e il dialogo “approfittando dei numerosi attributi riconosciuti a Cordoba a livello internazionale, come città Patrimonio dell’Umanità, con buone infrastrutture alberghiere, ospitale, ben collegata, con ricche tradizioni, con una gastronomia di eccellenza, con un’importante offerta culturale e ricchezza ambientale” .

Vale la pena ricordare che nel 2009 è stato sciolto il precedente Convention Bureau di Córdoba. La mancanza di fondi e una decisione politica hanno messo fine al lavoro di un decennio volto ad attirare congressi e promuovere Cordoba come città dove tenere incontri professionali. L’entità era composta da imprenditori cordobesi e lavorava parallelamente al Consorzio del Turismo, di proprietà comunale.

Attrezzature varie

Il socialista lo ha considerato Sarebbe il modo migliore per raggiungere il coordinamento e sfruttare le sinergie tra le iniziative pubbliche e private esistenti “offriamo le due importanti strutture congressuali pubbliche di cui disponiamo, il Palazzo Torrijos della Junta de Andalucía, e il Centro Esposizioni, Fiere e Congressi nel Parco Joyero di proprietà comunale, oltre ad altre strutture “quelli privati ​​disponibili in città per questo tipo di eventi.”

Per Hurtado, Si tratta di creare “il grande ambasciatore di Córdoba”, promuovere la città come cornice privilegiata per lo svolgimento di convegni, congressi, fiere ed esposizioni e garantire ai visitatori un programma di eccellenza alternativo all’evento.

Un altro obiettivo importante del Córdoba Convention Bureau sarà quello di convertire la concorrenza, “in alcuni casi l’ingiustizia che esiste”, in una collaborazione pubblico-privata per attrarre eventi che si possano organizzare e celebrare nella nostra città, ha affermato Hurtado.

Il portavoce socialista ritiene “deplorevole che stiamo sprecando tutte le opportunità che temiamo e che molti Congressi, Fiere ed Eventi si dirigano in altre città che si battono in tutti i settori, pubblici e privati, in modo coordinato per attirare questi eventi, che sono di capitale importanza per il nostro principale settore economico, che è il turismo”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Mincin: caffè e olio attraverso il taccuino non sono “sospesi”
NEXT sfide e opportunità di un settore che esporta 25 miliardi di dollari