Trasporto urbano. Le risposte del comune di Córdoba alle richieste di relazioni nel Consiglio Deliberativo

Trasporto urbano. Le risposte del comune di Córdoba alle richieste di relazioni nel Consiglio Deliberativo
Trasporto urbano. Le risposte del comune di Córdoba alle richieste di relazioni nel Consiglio Deliberativo

In una commissione durata più di tre ore, il segretario Rodrigo Fernández ha fornito una serie di dettagli sul funzionamento del sistema e sui piani intrapresi dal Comune per la sua continuità. In totale ha dato, o ha tentato di rispondere, a 14 richieste di rapporto.

Ricordiamo che una delle società, l’ERSA, ha abbandonato il servizio il 29 febbraio, senza avvalersi della proroga del bando proposta dal Comune. Ciò è avvenuto contemporaneamente alla riduzione dei sussidi sia da parte della nazione che della provincia, che hanno reindirizzato tutte le risorse al sistema di trasporto interurbano.

Le principali promesse erano di inviare nelle prossime settimane al Consiglio Deliberativo la bozza del nuovo quadro normativo, con un nuovo paradigma del sistema (nuove linee e percorsi) e che consentisse il bando di gara per nuove società, questo processo dovrebbero essere completati, indicativamente, entro la fine dell’anno.

Ha fatto anche una promessa più urgente per gli utenti del servizio: l’acquisto di 50 unità da parte della società statale Tamse, che dovrebbero essere disponibili entro metà giugno, e altre 100 unità da parte di Coniferal. Ogni unità è sul mercato tra i 200 ei 250mila dollari. Delle 900 unità che dovrebbero circolare su strada, attualmente ce ne sono 760, ovvero una carenza di quasi il 20%.

Tuttavia, 24 ore dopo la presentazione, una delle unità Coniferal che ha preso in consegna una delle linee lasciate dall’Ersa, ha preso fuoco nel cuore della capitale, a metà del percorso.

Per quanto riguarda il biglietto, il “verbale dei costi” ammonta a 1.390 dollari e si promette che sarà portato ai consiglieri per loro informazione. La tariffa è di 700 pesos, il resto è a carico del comune. L’importo mensile di questi sussidi è vicino agli 8 miliardi di pesos, equivalenti ai sussidi annuali della nazione nel 2023. La tariffa di 700 pesos è una delle più costose del paese.

Per quanto riguarda l’accordo con l’ex gestore Ersa, al quale affitta unità e immobili, ha fornito pochi dettagli sugli importi pagati. Ha sottolineato che per la riparazione delle unità sono stati spesi 900 milioni di pesos, di cui 130 mancano, così che tutte circolano per le strade, di cui abbiamo parlato sopra. Non ha fornito dettagli sul costo dell’affitto delle unità e degli immobili in cui operano le punte di linea, il che significa che non è noto quanto l’Ersa continui a incassare su un servizio che non fornisce più. Secondo il funzionario, le frequenze di queste linee sono comprese tra 10 e 11 minuti, cosa che è lungi dall’essere raggiunta in molte ore del giorno.

Di fronte alle domande dell’opposizione radicale e giudiziaria, il segretario Fernández si è difeso facendo riferimento ai problemi del sistema degli ultimi vent’anni, cioè delle amministrazioni dell’UCR e del Fronte Civico. Una verità che non dovrebbe essere giustificativa, visto che il peronismo è al suo quinto anno di amministrazione.

Il presidente del blocco radicale ha voluto concentrarsi sul numero dei dipendenti che fanno parte del Tamse e ha giustificato gli imprenditori che non hanno fatto gli investimenti necessari con la presunta “mancanza di prevedibilità”, una vera copertura per coloro che si sono arricchiti stessi fornendo per anni un pessimo servizio nella città di Córdoba.

Alla domanda, posta dall’assessore Vilches del Fronte della Sinistra, sulla fine dell’emergenza trasporti, di restituire al Consiglio Deliberativo il potere di fissare la tariffa e di analizzare i verbali dei costi, non ha ottenuto risposta, nemmeno prima della possibilità di approvazione della nuova quadro normativo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo