Due opere incompiute a San Andrés su cui tiene d’occhio l’Ufficio del Controllore

Da anni gli abitanti di San Andrés notano problemi nel loro aeroporto. L’aerostazione principale dell’isola, Gustavo Rojas Pinilla, necessitava di una nuova torre di controllo; Nonostante la carenza, l’aeroporto ha funzionato normalmente. A causa del problema precedente, gli isolani tentarono di costruire una nuova torre, con tecnologia moderna, maggiore altezza e migliori specifiche; Tuttavia il lavoro è stato lasciato a metà.

La torre di controllo dell’aeroporto non è l’unico caso di edificio incompiuto. Nell’Isola ci sono anche scandali per la costruzione della megascuola Antonia Santos-CEMED. In entrambi i casi, sia della Torre dell’Aeroporto che dell’Istituzione Scolastica, gli appaltatori, invece di terminare i lavori, sono finiti in tribunale per non aver mantenuto quanto promesso.

Recuperare la torre di controllo dell’aeroporto è una corsa contro il tempo

Il 17 dicembre 2019, l’Aeronautica Civile ha firmato il contratto 19001314 H4 con il Consorzio Guadalupe GL, composto da una persona giuridica e una persona fisica, per costruire una nuova torre di controllo presso l’aeroporto Gustavo Rojas Pinilla per un valore di 11 miliardi di dollari, secondo all’ufficio del controllore.

A marzo 2021 il lavoro era completo al 10%. L’Unione di Guadalupe dovette rispondere con la costruzione di una torre alta 40 metri che avrebbe modernizzato l’aeroporto. Con la torre funzionale si faciliterebbe l’arrivo dei turisti e, nel frattempo, si sostituirebbe la vecchia torre, che stava già diventando obsoleta.

Gli ampliamenti e le integrazioni richieste non sono serviti a portare a termine l’opera appaltata. Nel dicembre 2022, l’ufficio del controllore voleva sapere dove fossero 7.774 milioni di dollari. Nel 2023, l’organismo di controllo ha constatato che la nuova torre costituiva più un ostacolo per l’aeroporto perché non serviva a guidare il traffico aereo e ha anche dimostrato che c’era un deterioramento della costruzione, una situazione anomala per un nuovo edificio. A causa di tutti questi accertamenti è stato aperto un processo di responsabilità fiscale e gli isolani vogliono che l’opera venga recuperata.

Il Centro Educativo Antonia Santos-Cemed ha lasciato sotto processo due governatori

Tutto iniziò nel 2014, durante il governo del liberale Aury Guerrero Bowie, quando fu firmato il contratto tra il Governo di San Andrés e l’Unión Temporal Mega. L’Unione era costituita dalla società Furel il cui rappresentante legale era l’imprenditore Hernán Moreno.

Il Consorzio doveva occuparsi della costruzione della facoltà educativa Antonia Santos, e per questo lavoro disponeva di un budget di oltre 34.000 milioni di pesos e un periodo di 12 mesi per realizzare i lavori a beneficio di 1.440 studenti dell’Isola.

I lavori sono iniziati l’11 dicembre 2014, ma passavano i mesi e la costruzione della scuola non procedeva con ritmo soddisfacente. Con i ritardi, La Unión Temporal Mega ha richiesto la prima proroga, e ha chiesto anche un’aggiunta per più di 14.000 milioni di pesos e nelle sue casse sono rimasti un totale di circa 48 miliardi di pesos.

Arrivò dicembre 2015 e la scuola non era pronta. A causa del ritardo, le autorità hanno avviato le indagini, anche se in linea di principio hanno chiamato solo l’ex governatore di San Andrés, Ronald Housni Aller. L’ex governatore ha avuto diverse indagini, pare, per irregolarità nei contratti e davanti ai giudici ha dichiarato che gli appaltatori, Hernán Moreno Pérez e Fernando León Diez, gli hanno dato un totale di 1,2 miliardi di dollari per la sua campagna.

In cambio del “favore”, Housni ha promesso loro grandi contratti governativi, con una condizione: una commissione del 10% per lui o per suo fratello, e tra i lavori promessi c’era la scuola Cemed.

Nel 2018, la Procura ha scoperto una rete di corruzione in cui non solo il governatore Housni Aller e il suo predecessore Aury Guerrero Bowie erano presumibilmente responsabili di associazione a delinquere, appropriazione indebita mediante appropriazione e contratto senza rispetto dei requisiti legali. La Procura ha accusato anche gli appaltatori Hernán Moreno Pérez e Fernando León Diez come presunti responsabili delle tangenti.

I due imprenditori furono catturati nel 2018 e l’indagine contro Hernán Moreno Pérez era per danneggiamento della proprietà e Fernando León ricevette un’accusa per un’appropriazione indebita avvenuta in Armenia. Nel 2023 la Corte dei Conti ha emesso una sentenza di responsabilità fiscale per i lavori non realizzati presso la scuola Antonio Santos e nel 2024 la scuola non ha ancora una data di consegna.

L’Ufficio del Controllore, durante l’amministrazione di Carlos Hernán Rodríguez, era molto attento all’Isola perché necessita di una ricostruzione urgente dopo il passaggio dell’uragano Iota nel 2020, che ha lasciato danni e distruzione nel Dipartimento dell’Arcipelago di San Andrés, Providencia e Santa Catalina e sorveglianza controllo rigoroso delle risorse pubbliche impiegate nelle diverse opere.

Segui Las2orillas.co su Google News

-.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Tucumán è disponibile ad ospitare il Patto Fiscale”
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo