una nuova spinta verso la pace

una nuova spinta verso la pace
una nuova spinta verso la pace

Data di pubblicazione: 24-05-2024 14:25:59

Il tavolo ha evidenziato l’importanza della lotta congiunta tra enti governativi e firmatari della pace per sconfiggere la stigmatizzazione e l’individuazione che ancora avviene nei territori.

24/05/2024 14:25:59

Dopo due anni e mezzo di inattività, il Consiglio di reincorporazione dipartimentale di Huila rinasce grazie all’impegno del governo guidato da Rodrigo Villalba. L’incontro, al quale hanno partecipato più di 25 forme associative e organizzazioni di firmatari della pace del dipartimento, ha discusso ampiamente su come rafforzare questo importante spazio di articolazione.

Tra le questioni prioritarie affrontate spiccano tre aspetti fondamentali: garantire le condizioni di sicurezza nel territorio di Huila, rafforzare i progetti produttivi individuali e collettivi e combattere la stigmatizzazione che ancora subiscono i firmatari della pace.

“In questo momento abbiamo identificato circa 550 persone in fase di reintegrazione, che insieme alle loro famiglie stanno portando avanti i compiti di reintegrazione, scommettendo sui loro progetti produttivi, sulla leadership politica, sul dialogo comunitario e ovviamente cercando modi per accedere ai diritti di sanità, istruzione, alloggio, ecc.”, ha indicato Leonardo Salcedo, vicedirettore territoriale dell’Agenzia per il Reincorporazione e la Normalizzazione.

Gli impegni assunti sono forti e spaziano dal rafforzamento del reinserimento politico all’identificazione congiunta dei bisogni della popolazione firmataria per coniugare gli sforzi di bilancio in politiche pubbliche che ne promuovano lo sviluppo complessivo.

“Dobbiamo costruire quelle garanzie, ovviamente ci sono territori dove le situazioni di ordine pubblico lo rendono difficile, ci sono state in passato violazioni istituzionali nei confronti dei firmatari della pace, ma siamo con tutta la volontà dell’Agenzia per la Reincorporazione, del Governo Nazionale ricercare condizioni di sicurezza per l’integrità della vita dei firmatari della pace, affinché minacce e violenze non interrompano il processo di reincorporazione” ha aggiunto Leonardo Salcedo.

Una strategia di sicurezza globale consentirà un coordinamento efficace

La Direzione della Sicurezza e della Convivenza dei Cittadini della Segreteria di Governo di Huila, si è unita con determinazione al Tavolo di Reincorporazione Dipartimentale, riaffermando così l’impegno globale del Governo dipartimentale nel processo di reincorporazione dei firmatari dell’accordo di pace.

“I firmatari si trovano in una situazione complessa a causa del contesto che stanno vivendo il dipartimento e il Paese in questo momento, cioè dove devono trovarsi le istituzioni per fornire loro sostegno, accompagnamento, orientamento e consulenza, affinché queste associazioni di firmatari del del processo di pace abbiano la possibilità di avere sicurezza fisica e di non abbandonare i loro progetti produttivi”, ha affermato Oscar España, Direttore Tecnico della Sicurezza e della Convivenza Cittadina del Governo di Huila.

La strategia globale che si va delineando consentirà un efficace coordinamento con tutte le istituzioni competenti, con l’obiettivo di garantire il rispetto degli impegni assunti in questo processo di costruzione di una pace stabile e duratura.

Ha aggiunto che “da parte della direzione e di tutte le agenzie governative coinvolte in questi processi, ci impegniamo a raggiungere risultati tangibili che promuovano la stabilità e il benessere di tutti gli abitanti di Huila. È con azioni concrete e una stretta collaborazione tra le diverse entità che potremo procedere verso un futuro di pace e prosperità per la nostra regione”.

È tempo di fermare la violenza contro i firmatari della pace. La riattivazione del Consiglio di reincorporazione del dipartimento a Huila è un passo decisivo verso la costruzione di un futuro più sicuro e prospero per tutti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Fotografi a caccia di sogni e dei desideri più profondi
NEXT Quando puoi richiedere quello di emergenza?