La CCI propone un piano per riattivare l’economia e le infrastrutture in Colombia

La CCI propone un piano per riattivare l’economia e le infrastrutture in Colombia
La CCI propone un piano per riattivare l’economia e le infrastrutture in Colombia

Juan Martín Caicedo, presidente della Camera delle Infrastrutture Colombiana (CCI), ha presentato un piano d’azione volto a riconquistare la fiducia degli investitori e a riattivare l’economia del paese. Il piano affronta gli aspetti critici dell’infrastruttura, compresa la risoluzione dei problemi tecnici e finanziari nei corridoi stradali strategici come Quibdó-Medellín, Pasto-Popayán, Bogotá-Villavicencio e nelle strade di confine di Santanderes.

Caicedo ha sottolineato la necessità di andare avanti con obiettivi precisi nei negoziati tra il Ministero delle Finanze e la CCI per garantire le risorse necessarie per l’esecuzione delle concessioni stradali in costruzione. Ha inoltre sottolineato l’importanza di stabilire calendari chiari per la gara e l’aggiudicazione di progetti di iniziativa pubblica, come ad esempio El Estanquillo-Popayán, Villeta-Guaduas e il corridoio ferroviario La Dorada-Chiriguaná.

Nella sua dichiarazione, Caicedo ha sottolineato l’urgenza di accelerare le procedure ambientali dei progetti 5G in fase di precostruzione e la necessità di procedere ccon l’indicizzazione e l’aumento dei pedaggi delle strade concessionarie.

Ha inoltre invitato ad accelerare l’approvazione delle iniziative stradali e aeroportuali private e a garantire la fattibilità di opere strategiche come la concessione IP “Autopistas del Caribe” o il corridoio merci Cartagena-Barranquilla. Caicedo ha infine esortato a specificare la portata dell’investimento nel “Percorsi comunitari per la pace totale” e promuovere lo strumento di finanziamento delle “opere per le tasse”.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È caduta una banda di narcotrafficanti dedita all’introduzione e allo spaccio di cocaina
NEXT Tornerai all’Università del Cile? Ángelo Henríquez accetta di lasciare il Baltika in Russia e rimane un giocatore libero