Jimena Latorre ha ricordato la prima riunione della Camera degli imprenditori minerari del Paese a Mendoza

Jimena Latorre ha ricordato la prima riunione della Camera degli imprenditori minerari del Paese a Mendoza
Jimena Latorre ha ricordato la prima riunione della Camera degli imprenditori minerari del Paese a Mendoza

IL Camera argentina degli imprenditori minerari (CAEM) eseguito per la prima volta in Mendoza il suo ciclo di riunioni del consiglio di amministrazione, su invito del governatore Alfredo Cornejo e del ministro dell’Energia e dell’Ambiente, Jimena Latorre, durante la fiera mineraria PDAC 2024, che si è svolta a marzo a Toronto, in Canada.

Il consiglio di amministrazione del CAEM, istituzione presieduto da Roberto Cacciolaha partecipato questo venerdì mattina ad un ricevimento con il Ministro Latorre e il capo della Direzione Mineraria, Jerónimo Shantal, presso il Monumento alla Bandiera.

È un onore per la Provincia che il CAEM dimostri il federalismo con azioni concrete come arrivare a deliberare e prendere decisioni sulla leadership della nostra provincia”, ha assicurato il ministro Latorre.

Memoriale della bandiera CAEM.jpg

Membri del CAEM con il Ministro Jimena Latorre e altri funzionari al Memoriale della Bandiera della città.

Jimena Latorre e il sostegno del CAEM all’attività mineraria di Mendoza

È un sostegno alla politica mineraria che la provincia sta sviluppando ed è anche un sostegno per il settore imprenditoriale di Mendoza. È molto importante per la sinergia che vogliamo avere tra imprenditori locali, nazionali e internazionali”, ha aggiunto Latorre.

“Comprendiamo, come Camera federale, che dobbiamo essere presenti in queste circostanze, quando c’è un decisione molto ferma di portare avanti un settore così importante per il Paese e la provincia come lo è l’attività mineraria, cosa che Mendoza sta mostrando. Abbiamo avuto un primo approccio con Mendoza alla Toronto Mining Fair e siamo orgogliosi di renderci disponibili”, ha affermato. Cacciola.

Le aziende che lavorano a livello nazionale sono oggi a Mendoza per la prima volta. Ciò dimostra che il settore accompagna le misure e le azioni che stiamo portando avanti da parte del Governo, in particolare l’approvazione del Nuovo Codice Minerario, la decisione di Impulsa Mendoza di creare il Distretto Minerario Occidentale di Malargüe, il Polo Industriale e dei Servizi di Pata Mora e il Piano Pilastri preparati dal settore privato e accademico”, ha sottolineato. Shantal.

►POTREBBE INTERESSARTI: La febbre del rame e il pieno sostegno del governo Milei all’attività mineraria di Mendoza

Nel pomeriggio si sarebbe tenuta un’altra riunione inaugurare la delegazione di Mendoza dell’Istituto Argentino di Diritto Minerario. È un’organizzazione il cui obiettivo è promuovere e diffondere la conoscenza e la ricerca in tutti i campi del diritto che hanno un impatto diretto o indiretto sull’attività mineraria.

Il CAEM riunisce le principali aziende e associazioni legate al settore minerario e tiene periodicamente assemblee e incontri federali nelle province legate al settore.

Questa visita segna una pietra miliare perché è la prima volta che viene effettuata a Mendoza, date le prospettive di sviluppo minerario con la modernizzazione del Codice Minerario, la creazione del Distretto Minerario Occidentale di Malargüe e la futura sistemazione dei Pilastri di Sviluppo Piano, che pone particolare enfasi sul potenziale del rame della provincia.

► POTREBBE ESSERE INTERESSATO: Hebe Casado ha promosso l’estrazione mineraria di Mendoza in Australia ai dirigenti multinazionali

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La società Ecovatio è sinonimo di generazione distribuita di energia in Argentina
NEXT ´Consegna della terra, simbolo di giustizia sociale´: Petro