Evidenziato il rafforzamento della cooperazione economica tra Cuba e Azerbaigian

Evidenziato il rafforzamento della cooperazione economica tra Cuba e Azerbaigian
Evidenziato il rafforzamento della cooperazione economica tra Cuba e Azerbaigian

Cuba e l’Azerbaigian mantengono buone prospettive di cooperazione, anche nel campo dei servizi medici, ha dichiarato oggi l’ambasciatore dell’Azerbaigian in questa capitale, Ruslan Rzayev, celebrando il 106° anniversario dell’indipendenza della sua nazione.

Dopo aver assistito alla cerimonia nell’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), il diplomatico ha dichiarato a Prensa Latina che ci sono ambiti aperti alla cooperazione reciprocamente vantaggiosa, come quello sanitario.

A questo proposito, la vicepresidente dell’ICAP, Noemi Rebasa, ha ricordato in quell’evento che entrambi gli Stati hanno firmato un memorandum d’intesa nel 2023 nel campo dei servizi medici e dei programmi sanitari.

In questo senso Rebasa ha fatto riferimento a due brigate mediche del contingente internazionalista Henry Reeve inviate in Azerbaigian nel mezzo della pandemia di Covid-19.

Rzayev ha anche sottolineato a questa agenzia che c’è un buon potenziale per rafforzare le relazioni commerciali, oltre al ramo dei servizi medici, oltre ai progetti di cooperazione triangolare tra Cuba, Azerbaigian e un paese terzo.

Inoltre, è sicuramente necessario esplorare più possibilità nel settore agricolo, delle telecomunicazioni e dello sport, perché anche se abbiamo fatto progressi in questo settore, si può fare di più, ha commentato.

In riferimento alla situazione regionale nel suo paese, il diplomatico ha indicato che l’Azerbaigian sta ora promuovendo un’agenda di pace nel Caucaso e il dialogo che manteniamo permanentemente con l’Armenia per arrivare alla firma di un trattato di pace, ha stimato,

Una tale situazione contribuirà allo sviluppo della regione affinché tutti i paesi vicini marceranno insieme nel loro sviluppo, ha aggiunto Rzayev.

Ora una parte importante nel processo dei colloqui con l’Armenia è legata alla limitazione delle frontiere, e speriamo di fare progressi in questa direzione, ha previsto il funzionario.

Attribuiamo grande importanza allo sviluppo delle infrastrutture nella zona e per questo motivo promuoviamo lì il cosiddetto corridoio centrale, affinché tutte le rotte e le merci dalla Cina possano arrivare, attraverso l’Azerbaigian, ai paesi europei, ha osservato.

Sicuramente se si raggiunge un accordo di pace con l’Armenia, anche questo paese potrà trarre vantaggio da questi progetti, ha stimato il diplomatico.

All’evento per il Giorno dell’Indipendenza dell’Azerbaigian hanno partecipato anche gli ambasciatori e gli studenti che si sono diplomati in quel paese, mentre all’intrattenimento c’era la concertista e cantante Laura Valdivia, che ha eseguito ballate e brani strumentali tradizionali azeri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli studenti dell’Istituto Almirante Brown hanno manifestato per chiedere migliori condizioni di studio
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo