Arrestato in Cile un pompiere accusato di aver provocato l’incendio a Viña del Mar

Arrestato in Cile un pompiere accusato di aver provocato l’incendio a Viña del Mar
Arrestato in Cile un pompiere accusato di aver provocato l’incendio a Viña del Mar

Foto: REUTERS/Juan González.

UN pompiere è stato arrestato nel chili accusato di esserne responsabile fuoco che ha causato 137 morti all’inizio di febbraio nella città di Viña del Marha riferito il direttore della Polizia Investigativa (PDI), Eduardo Cerna.

“È stato ottenuto il mandato d’arresto per l’autore degli incendi avvenuti nel mese di febbraio nella regione di Valparaíso,” Cerna ha detto in una conferenza stampa sui risultati delle indagini su questo incidente.

Diversi incendi sono scoppiati contemporaneamente il 2 febbraio intorno alla città costiera di Viña del Mar, 110 km a nord-ovest di Santiago. L’incidente provocò 137 morti e 16.000 vittimesecondo i dati ufficiali.

“Il lavoro sul campo, la raccolta delle prove; l’analisi, l’incrocio delle informazioni è stato ciò che ha permesso di localizzare, stabilire modelli comportamentali e pubblicazioni geografiche dei movimenti” del pompiere arrestato, ha spiegato Cerna.

I media locali riferiscono che il pompiere è un giovane di 22 anni che si era arruolato nelle forze dell’ordine – che non è un volontario in Cile – un anno e mezzo fa.

“Siamo completamente devastati da quello che è successo, è un evento completamente isolato (…) serviamo Valparaíso da più di 170 anni e non possiamo permetterci di avere questo tipo di situazione”, ha detto ai giornalisti. Vicente Maggiolo, comandante dei Vigili del Fuoco della 13a compagnia della città di Valparaíso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV un’auto si è schiantata dietro un camion
NEXT Santa Fe: presentato il Piano d’azione congiunto per la sicurezza stradale