Dichiarare emergenza economica, cosa significherebbe per la Colombia?: “È un po’ irresponsabile”

Dichiarare emergenza economica, cosa significherebbe per la Colombia?: “È un po’ irresponsabile”
Dichiarare emergenza economica, cosa significherebbe per la Colombia?: “È un po’ irresponsabile”

Gustavo Petro ha dichiarato che se non verrà approvata la legge che gli permette di aumentare la quota del debito, ciò lo costringerà a dichiarare lo stato di emergenza economica o a smettere di pagare il debito estero del paese – credit Infobae

Una pubblicazione del presidente Gustavo Petro su X ha suscitato una risposta nazionale. Questo perché il presidente ha assicurato che se non verrà approvata la legge che gli permette di aumentare la quota del debito, sarà costretto a smettere di pagare il debito del Paese o a dichiarare l’emergenza economica.

Al di fuori delle posizioni espresse da diversi esponenti politici del Paese, si è diffusa tra i cittadini la domanda: cosa significherebbe dichiarare l’emergenza economica? E come influenzerebbe i cittadini comuni?

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

In dialogo con Infobae Colombiail professore della Scuola Internazionale di Scienze Economiche e Amministrative (EICEA) dell’Università di La Sabana, Giovani Hernández, ha spiegato nei dettagli cosa rappresenterebbe per il Paese se venisse registrata la dichiarazione di emergenza economica.

Innanzitutto lo ha affermato Hernández Normalmente l’emergenza economica viene dichiarata in situazioni totalmente diverse da quelle attualmente registrate in Colombia..

“Si tratta di una situazione avversa che non è prevista o non poteva essere prevista, che genera semplicemente un impatto significativo su un paese, ad esempio, una siccità significativa che può mandare in bancarotta molte persone, come quella avvenuta a Mocoa, che può generare un viene dichiarata l’emergenza economica”, ha indicato.

Il presidente ha affermato che se non verrà approvata la legge che può aumentare il limite del debito, dichiarerà l’emergenza economica – credito API/Presidenza

Detto questo, l’economista ha indicato che la cosa fondamentale non è la dichiarazione, ma le conseguenze che essa genera, poiché tutto il lavoro economico del paese dovrebbe concentrarsi sulla soluzione del motivo per cui il presidente indica che esiste un’emergenza.

“Quando il presidente dichiara un’emergenza economica, le conseguenze devono generare rapidamente azioni che cerchino di mitigare l’emergenza e di solito devono essere rapidi, le decisioni devono essere date per risolvere solo l’emergenza”.

Riguardo a ciò che rappresenta l’aumento del tetto del debito, Hernández ha indicato che potrebbe essere qualcosa di negativo per il paese e che i colombiani sarebbero i principali colpiti, senza contare che ciò lascerebbe l’immagine del paese di fronte ai potenziali investitori.

“Se comincia ad aumentare, in pratica ciò che è consentito è più debito per un paese che è già in debito, È come se una famiglia che è già al limite del debito cercasse di contrarre un debito più alto e quando i tetti verranno alzati, ciò che faremo sarà indebitare ulteriormente la Colombia, indebitare ancora di più i colombiani”.

L’economista ha affermato che l’aumento della quota del debito della Colombia sarebbe una decisione irresponsabile del presidente – crediti Colpresa

Se la richiesta del presidente venisse soddisfatta, l’economista ha indicato che ciò rappresenterebbe un messaggio negativo, poiché farebbe aumentare la sfiducia nelle istituzioni.

Genererà instabilità economica, non è ben visto cambiare le regole fiscali, una regola fiscale è come un contratto in buona fedein cui dico che mi impegno ad avere questo livello di debito e se comincio a fare la promessa perdo credibilità, in un mondo democratico è come se non ci fosse fiducia nelle istituzioni”, ha dichiarato Hernández Infobae Colombia.

Infine, Hernández ha indicato che l’aumento del debito della Colombia sarebbe una decisione “un po’ irresponsabile”, poiché non vi è alcuna certezza che quanto richiesto possa essere pagato in seguito.

“Non so se sia l’opzione migliore, quello che è chiaro è che con le possibili restrizioni tecniche e l’economia stagnante non ci sono soldi per generare il denaro necessario al funzionamento dello Stato. Il modo più veloce è chiedere il debito e da lì cercare i soldi. Se mi chiedete, Ciò è un po’ irresponsabile, perché significa chiedere debito oggi per il futuro, cercando di pagarlo senza sapere da dove.”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV INDAP e INJUV invitano i giovani rurali della regione di Valparaíso a partecipare alla consultazione dei cittadini – Festival della Radio
NEXT Guadagna fino a 3 milioni di dollari scattando le migliori fotografie di Ibagué