Ha abusato e ucciso una bambina di 9 anni, è stato impalato in prigione

Ha abusato e ucciso una bambina di 9 anni, è stato impalato in prigione
Ha abusato e ucciso una bambina di 9 anni, è stato impalato in prigione

Lubin José CC, un uomo di 76 anni, che era stato mandato in prigione accusato di aver torturato, abusato e ucciso una bambina di 9 anni ad Aguachica (Cesar), è stato impalato in prigione dai suoi compagni di reclusione.

Sebbene non sia noto il carcere in cui sono avvenuti i fatti, circola sui social network un video della presunta aggressione di cui l’uomo è stato vittima, all’epoca in cui, presunti altri detenuti della libertà, che abusarono sessualmente di lui e gli introdussero un oggetto attraverso la ano.

Il soggetto è stato trovato in gravi condizioni all’interno della sua cella e ha dovuto essere portato al pronto soccorso dell’infermeria, dove l’oggetto è stato asportato dal retto.

Nel video si vedono gli operatori sanitari che si prendono cura dell’uomo che è in barella, mentre uno di loro gli dice di spingere per rimuovere l’oggetto.

L’impalamento è una pratica violenta, anche con l’intento di eseguire, in cui la vittima viene trafitta da un paletto, attraverso il retto, la vagina, la bocca o qualsiasi parte del corpo.

Perché quest’uomo è finito in prigione?

Ricordiamo che il 12 maggio i parenti avevano denunciato la scomparsa della minorenne, per cui le autorità hanno disposto diverse attività investigative per risalire alla sua collocazione, fino al ritrovamento del corpo nudo, con segni di violenza fisica e abbandonato in una zona boschiva Il marciapiede del Minuto.

Leggi anche: Scandaloso! Ha torturato, abusato e ucciso una bambina di 9 anni, è stato mandato in prigione

Le autorità hanno accertato che la ragazza è stata vista l’ultima volta in compagnia dell’imputato. A quanto pare l’avrebbe invitata a mangiare e da allora non si è saputo più nulla della sua ubicazione.

Queste informazioni, i video delle telecamere di sicurezza e altre prove hanno rivelato il presunto aggressore.

L’uomo è stato catturato e durante l’operazione sono stati rinvenuti l’abito che la vittima indossava il giorno della scomparsa, delle corde e un’arma affilata.

È stato mandato in prigione quando è stato accusato dei crimini di femminicidio aggravato, tortura, accesso carnale violento, richiesta di sfruttamento commerciale di una persona di età inferiore a 14 anni e occultamento, alterazione o distruzione di prove materiali.

Foto del giorno della sua cattura

Per ulteriori notizie dalla Colombia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ricerca disperata di un bambino di quattro anni nella capitale di Salta – Nuevo Diario de Salta | Il piccolo diario
NEXT Ordinano lo smantellamento della piattaforma di Ibagué per rischio di crollo | Il cronista