Nel pieno dell’escalation del conflitto a Misiones, la Chiesa ha chiesto di non alimentare lo scontro

portavoce della polizia della casa della missione degli incidenti

“Vicini al ricordo della Rivoluzione di maggio, invitiamo governanti e cittadini ad assumere gli eventi nazionali che hanno aperto con speranza processi fondamentali per la nostra Nazione, come un’eredità che ci sfida a continuare a lavorare per la giustizia e la pace, prestando particolare attenzione alla più bisognosi”, hanno aggiunto i rappresentanti della chiesa.

E Hanno invitato tutta la società a partecipare alle messe e alle celebrazioni del fine settimana affinché «Dio conceda a tutti noi la saggezza del dialogo e la gioia della ‘speranza che non delude’».

casi di missioni di portavoce della polizia

In questa cornice Il governo nazionale ha deciso di farsi da parte e ha sottolineato che “questo è strettamente un problema di Misiones” pur escludendo l’invio di nuovi fondi per pagare gli stipendi degli insegnanti.

“La situazione in provincia è un po’ complessa. C’è una crisi sugli stipendi pubblici. La provincia è impegnata a cercare di risolverli e il governo nazionale dialoga costantemente con le autorità provinciali per collaborare alla risoluzione dei conflitti”, ha affermato. Guillermo FrancosMinistro dell’Interno della Nazione.

Otto giorni di proteste a Misiones

Misiones continua ad essere immersa in un caos di scioperi, scioperi e accampamenti dovuti alla proteste di agenti di polizia, insegnanti e personale sanitario che chiedono salari al di sopra della soglia di povertà. Otto giorni dopo l’inizio del campo delle forze di sicurezza, il governo provinciale ha sospeso un incontro previsto per questo venerdì.

Lo ha confermato il portavoce degli agenti di polizia, Ramon Amarillarivelando che nel mancato incontro sarebbe stata presentata una controproposta al governo di Misiones, guidato da Ugo Passalacqua.

Gli agenti che hanno iniziato le manovre di protesta In ogni trattativa hanno chiesto un aumento del 100% dei loro stipendi tenendo conto dell’inflazione e del futuro costo della vita.

Giovedì di questa settimana si sono verificati incidenti nella Legislatura provinciale e nella casa del Governatore in segno di rigetto della offerta di aumento salariale del 30% che aveva presentato il governo Passalacqua.

Da allora la tensione nella provincia non riguarda solo le forze dell’ordine Migliaia di insegnanti e dipendenti della sanità pubblica hanno aderito alla richiesta di salari migliori e si sono uniti alla marcia giovedì alla Legislatura provinciale. Ecco perché si sono ritrovati di fronte agli agenti di polizia del gruppo di intervento rapido di stanza nell’edificio.

Incorporare

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Missioni, centrali idroelettriche ed energia così costosa da pagarla a rate
NEXT Condannano il brutale atto di abuso sugli animali che ha coinvolto un cane gettato dal terzo piano di una scuola superiore di Antofagasta