Álvaro Uribe è formalmente accusato dalla Procura colombiana di reati di corruzione e falsificazione di testimoni

Álvaro Uribe è formalmente accusato dalla Procura colombiana di reati di corruzione e falsificazione di testimoni
Álvaro Uribe è formalmente accusato dalla Procura colombiana di reati di corruzione e falsificazione di testimoni

Fonte immagine, Immagini Getty

Didascalia, Uribe rischia una pena detentiva da 6 a 12 anni.
Informazioni sull’articolo
  • Autore, Redazione
  • Ruolo, BBC Notizie Mondo
  • 1 ora

L’ex presidente della Colombia Álvaro Uribe è stato formalmente accusato dei reati di presunta corruzione, frode procedurale e corruzione di testimoni.

Il giudice Sandra Liliana Heredia ha ritenuto sufficienti ragioni per processare Uribe (2002-2010) per questi presunti crimini.

In questo modo l’ex presidente, che nega ogni accusa, dovrà affrontare un processo penale.

È la prima volta che la Procura presenta accuse contro Uribe che vengono accettate dal magistrato di Bogotà, il quale ha stabilito che da questo momento Uribe “acquisisce lo status di imputato”.

Se giudicato colpevole, il leader del Centro Democratico potrebbe dover affrontare a pena detentiva da 6 a 12 anni.

La difesa di Uribe aveva chiesto l’annullamento del processo contro l’ex presidente, cosa che Heredia ha “respinto categoricamente” ritenendola “assolutamente inammissibile”.

Allo stesso tempo, il giudice ha accettato come vittime del caso il senatore di sinistra Ivan Cepeda e gli ex procuratori generali Jorge Perdomo e Eduardo Montealegre, nonché Deyanira Gómez, ex moglie del paramilitare Juan Guillermo Monsalve.

L’avvocato di Cepeda, Reinaldo Villalba, ha celebrato la risoluzione e ha assicurato che “si tratta di decisioni che riconoscono non solo la condizione delle vittime ma anche la necessità che le vittime abbiano accesso alla giustizia“.

Di cosa è accusato?

Il pubblico ministero che si occupa del caso, Gilberto Villarreal, ha accusato Uribe di essere stato “determinante del concorso omogeneo successivo di tre reati di corruzione in procedimenti penali”.

Per il Villarreal, ciò implica che “a vantaggio suo o di un terzo, consegna o promette un vantaggio a una persona che ha assistito a un atto criminale affinché si astenga dal venire a testimoniare o affinché non dica totalmente la verità o parzialmente.”

Fonte immagine, Immagini Getty

Didascalia, Il pubblico ministero che si occupa del caso ha accusato Uribe di tre reati di corruzione.

Lo ha inoltre accusato di “concorso omogeneo successivo di due sedi per frode procedurale”, cioè di aver “ingannato con qualsiasi mezzo fraudolento un pubblico dipendente per ottenere una sentenza, una delibera o un atto amministrativo contrario alla legge”.

Anche per “determinante del reato di corruzione” perché ha dato o promesso “denaro o altra utilità a un testimone affinché questi sia completamente o parzialmente non veritiero o non sia veritiero nella sua testimonianza”.

I passaggi precedenti

Già nel 2020, Uribe era stato privato della libertàaccusato di frode procedurale e corruzione, diventando il primo presidente nella storia del Paese a dover scontare tale sanzione.

Tutto è iniziato nel settembre 2014, durante un dibattito al Congresso, quando il senatore Ivan Cepeda, del partito di sinistra Polo Democrático Alternativo, ha accusato Uribe di aver legami con gruppi paramilitari e trafficanti di droga.

Per sostenere le sue accuse ha presentato diverse testimonianze di ex paramilitari.

A quel tempo, Álvaro Uribe fu accusato di aver fondato il Metro Block, un ramo delle Forze Unite di Autodifesa della Colombia (AUC), il gruppo armato che ha affrontato sanguinariamente la guerriglia provocando la morte di migliaia di civili.

Ma l’ex presidente ha risposto alle accuse di Cepeda intentando una causa contro di lui davanti alla Corte Suprema di Giustizia e accusandolo di perquisire le carceri colombiane alla ricerca di ex paramilitari con l’obiettivo di farli servire come falsi testimoni contro di lui.

La Corte Suprema ha indagato sul caso per diversi anni, in cui hanno testimoniato sia Uribe che Cepeda, così come tutti i testimoni coinvolti.

Nel 2018, la Corte ha respinto le accuse contro Cepeda e, sorprendentemente, ha aperto una indagine formale contro Uribe per manomissione di testimoniche prevedeva i reati di corruzione e frode procedurale.

Due anni dopo, Uribe rassegnò le dimissioni dalla carica di senatore per abbandonare la giurisdizione e, in questo modo, il suo caso sarebbe passato alla giustizia ordinaria. Fu allora che la Procura decise che non c’erano prove per perseguirlo giudizialmente.

Ma la situazione è cambiata quest’anno quando Gilberto Villarreal si è occupato del caso il 16 gennaio. Il 9 aprile il pubblico ministero ha dichiarato che, sulla base delle prove fisiche e degli elementi probatori, c’erano motivi per accusare Uribe.

Uribe insiste su questo Le accuse rispondono a interessi politici.

E ricorda che puoi ricevere notifiche nella nostra app. Scarica l’ultima versione e attivali.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Perché hanno chiuso la famosa attività di Bogotà? Dian spiega i passi da compiere prima di prendere tale decisione
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo