La Press Freedom Foundation respinge le minacce contro

La Press Freedom Foundation respinge le minacce contro
La Press Freedom Foundation respinge le minacce contro

IL Fondazione per la libertà di stampa (FLIP) ha respinto venerdì le minacce di un’organizzazione criminale contro i giornalisti della città di Cucuta in un opuscolo in cui si annuncia il lancio di un “piano delle armi“contro i comunicatori.

Correlato: La medicina legale conferma il “grave stato di salute” di Rodolfo Hernández

Leggi anche: La Corte Suprema convoca Olmedo López per indagare su Wadith Manzur

“Attraverso un opuscolo distribuito da gruppi di WhatsApp e Facebook, Questa banda, a quanto pare, ha annunciato un piano di armi contro i giornalisti, dichiarandoli obiettivi militari”, ha denunciato il FLIP, che ha ritenuto che si tratti di un “situazione allarmante” in un contesto di crescente violenza in città.

A Cúcuta, capitale del dipartimento del Norte de Santander, l’organizzazione ha documentato finora quest’anno 23 attacchi e, inoltre, il 14 aprile, supervisore Jaime Vásqueznoto per aver indagato su questioni di interesse nel Norte de Santander.

“Come conseguenza dell’escalation degli attacchi e dell’assenza di garanzie e risposte da parte delle autorità, alcuni giornalisti hanno preferito astenersi dal pubblicare informazioni relative a questioni di sicurezza, questioni giudiziarie e azioni di bande criminali, per paura di ritorsioni.”aggiunto FLIP.

In questo contesto, FLIP ha invitato la Procura a svolgere indagini sull’opuscolo e su altri casi di violenza contro la stampa, esortando le autorità a sviluppare una strategia di prevenzione e protezione per i giornalisti.

Nel volantino che circola sui social network, l’organizzazione AK7 annuncia un “piano di pistola nella città di Cúcuta rivolto a tutti i giornalisti della radio, della televisione, dei social media e chiunque parli o commenti” su di loro.

Curiosità: Petro dice che l’accordo di pace gli consentirebbe di convocare un elettore

“A partire dall’ora e dalla data, chiunque pubblichi o diffonda contro di noi sarà dichiarato obiettivo militare“, ha aggiunto il gruppo criminale, che ha imposto il coprifuoco al terminal dei trasporti della città e ha minacciato alti funzionari pubblici e il sindaco Jorge Acevedo.

FLIP ha anche chiesto al Unità di protezione nazionale “dare priorità agli studi sui rischi per i comunicatori e adeguare gli schemi di protezione all’alto rischio dei giornalisti in città”.

Continua a leggere…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo