FIERA DI CÓRDOBA 2024 | Di fronte alla barriera dell’albero e del rumore: la difficoltà di muoversi in sedia a rotelle alla Fiera di Córdoba

FIERA DI CÓRDOBA 2024 | Di fronte alla barriera dell’albero e del rumore: la difficoltà di muoversi in sedia a rotelle alla Fiera di Córdoba
FIERA DI CÓRDOBA 2024 | Di fronte alla barriera dell’albero e del rumore: la difficoltà di muoversi in sedia a rotelle alla Fiera di Córdoba

Di fronte alla barriera dell’albero e del rumore: la difficoltà di muoversi in sedia a rotelle alla Fiera di CórdobaVittorio Castro

Legato alla sedia a rotelle, Javier cerca di salire la rampa di accesso ad uno dei bagni sopraelevati El Arenal. A metà strada qualcosa va storto. Non importa quanto ci provi, ha bisogno di un membro della famiglia che lo spinga per raggiungere la fine. “È impossibile salire quella rampa da soli”, commentano. Bernardo Jordano, delegato comunale per l’Inclusione e l’Accessibilità, riconosce che questi bagni sopraelevati, più che accessibili, sono praticabili. Cioè, le persone con disabilità come quella di Javier hanno bisogno di aiuto.

Javier guarda la Fiera di Córdoba da 22 anni dalla sedia a rotelle su cui è stato lasciato all’età di 14 anni, quando un problema congenito gli ha colpito il midollo spinale e lo ha lasciato senza sensibilità alle gambe. Quest’uomo di Cordoba apprezza l’aumento dei servizi per le persone con disabilità, ma nonostante ciò è triste. Fa Alcuni giorni ha provato ad entrare in uno stand ma non c’era la rampa, dice.. E alcuni di questi sono “molto ripidi”. Soprattutto, come dimostrato, quei bagni sopraelevati.

Mancanza di consapevolezza”

L’albero è una barriera per le sedie a rotelle e lo stesso vale per il rumore.. Ma poiché, secondo Javier Serrano, Manca “consapevolezza e sensibilizzazione”. “Entri in alcuni bagni e dici: non farò le mie cose lì.” “Posso entrare in quel bagno, ma se entrano tutti…”, aggiunge.

Javier Serrano, disabile di Córdoba, alla Fiera.

Un altro problema che osserva è la questione della “segnalazione”.. “Non so dove sono i bagni, devo cercare un po’ la vita. Devo venire in Fiera, cercarli, trovarli, vedere che c’è un bagno e ricordarmi. Rendimi la vita un po’ più facile” …”, lui spiega.

“Sicuramente si stanno facendo progressi, ma Sui temi della partecipazione dei cittadini, nel campo della disabilità, ci muoviamo a velocità di tartaruga“, afferma Javier García, presidente dell’associazione delle persone colpite Cota Cero.

“Nessun gruppo viene lasciato incustodito”

Jordano, se dovessi trarre una conclusione, sarebbe la seguente: “Come dicevano i voti scolastici, progredire adeguatamente“. “C’è ancora molto spazio, ma stiamo andando bene”, riconosce.. L’assessore sottolinea che esiste una sintonia continua e permanente con associazioni ed enti.

“Nessun gruppo di disabili viene trascurato e, inoltre, abbiamo scoperto alcuni gruppi che erano indifesi, come gli stomizzati”, punti salienti. Jordano, allo stesso tempo, sottolinea che “è difficile raddrizzare una fiera che ha i suoi vizi e le sue manie”. Tuttavia ne è orgoglioso grandi gruppi di associazioni come Capacità o di Fepamic sono arrivati in questi giorni per goderci la Fiera della Madonna della Salute.

La Fiera “più accessibile”.

Facendo il punto, il delegato comunale lo ha precisato Tutti gli stand, tranne cinque, sono dotati di rampe di accesso. Per quanto riguarda i bagni, ce ne sono stati 20 che non hanno rispettato le norme. Sono stati anche abilitati parcheggio riservato e custodito gratuito per disabili. IL servizi igienici accessibili e praticabili e, in uno di essi, come novità, a modulo per stomia.

Per le persone sorde, a sistema di videointerpretazione al Punto Soccorso della Croce Rossa e sui tablet dei volontari della Protezione Civile. Durante due giorni, la musica era limitata a Hell Street per i bambini con autismo. Hanno avuto anche alcune attrazioni accesso prioritario. Queste misure, e altre, fanno sì che Jordano affermi di sì “la Fiera più accessibile” che Córdoba ha avuto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Torneo di domino di Dale Changüí questo sabato e domenica
NEXT La polizia denunciata come “scomparsa” ad Arauca è stata trovata mentre giocava a biliardo a Bogotá