Rafforzare la cooperazione turistica tra Cuba e Russia: una visione parlamentare

Rafforzare la cooperazione turistica tra Cuba e Russia: una visione parlamentare
Rafforzare la cooperazione turistica tra Cuba e Russia: una visione parlamentare

In una videoconferenza tenutasi il 23 maggio, la presidente della Commissione di Attenzione ai Servizi dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare di Cuba, Tamara Valido Benítez, e Sangadzhi A. Tarbaev, presidente del Comitato per il Turismo e lo Sviluppo delle Infrastrutture Turistiche Duma di Stato dell’Assemblea Federale della Russia, ha discusso le prospettive e le potenzialità per rafforzare la cooperazione nel campo del turismo.

All’inizio dell’incontro, Valido Benítez ha sottolineato l’importanza di questo incontro virtuale, evidenziando l’eccellente stato delle relazioni bilaterali tra i due paesi e i parlamenti. Ha portato i saluti del capo dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare e del Consiglio di Stato, Esteban Lazo Hernández, ai deputati russi e ha sottolineato l’importanza del recente incontro tra il Presidente della Russia, Vladimir Putin, e il Presidente della Repubblica Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, a Mosca.

Il Presidente cubano ha sottolineato l’importanza vitale di questi scambi nell’attuale complesso contesto cubano, segnato dall’inasprimento del blocco imposto dal Governo degli Stati Uniti. “Il turismo è il motore della nostra economia”, ha affermato Valido Benítez, sottolineando la necessità di rafforzare questo settore.

Da parte sua, Tarbaev ha ricordato il precedente incontro delle due commissioni parlamentari nell’aprile 2023, durante la visita ufficiale a Cuba di Vyacheslav Volodin, presidente della Duma di Stato. Ha sottolineato la preferenza dei turisti russi per Cuba, soprattutto per le sue terme e le opzioni di sole e spiaggia, e ha sottolineato il potenziale dell’isola come ponte per il turismo russo verso l’America Latina e i Caraibi. A tal fine, ha sottolineato l’importanza di migliorare la connettività aerea.

Una delle iniziative chiave menzionate da Tarbaev è stata l’accettazione delle carte del sistema MIR a Cuba, con circa 20.000 terminali POS già operativi in ​​hotel, negozi e ristoranti, oltre ai bancomat. Ciò posiziona Cuba come destinazione sicura e competitiva per i viaggiatori russi.

Nel campo della formazione turistica Tarbaev ha evidenziato i progressi realizzati tra le istituzioni accademiche dei due paesi. Sono già operativi tre centri di preparazione specialistica ed è stato firmato un accordo di cooperazione tra l’Università statale russa del turismo e dei servizi e l’Università Centrale “Marta Abreu” di Las Villas.

Entrambe le parti hanno concordato sulla necessità di aumentare il numero delle città russe con voli diretti per Cuba, soprattutto da San Pietroburgo. Si è parlato anche dell’importanza di aumentare la promozione della destinazione cubana in diverse regioni russe attraverso le reti sociali e le agenzie di viaggio, così come il rafforzamento degli investimenti e lo sviluppo di progetti di turismo d’affari aziendale.

Al fruttuoso incontro virtuale hanno partecipato anche i deputati cubani Ailyn Febles Estrada, Raydel Montesino Perurena, Jesús Rafael Mora, Bárbara Sarabia, Pilar Álvarez Arce e Oscar Enrique Díaz, che hanno affrontato diverse iniziative per promuovere il turismo tra i due paesi.

“Abbiamo la cosa più importante, cioè la volontà politica dei nostri leader di andare avanti”, ha concluso Tarbaev, sottolineando l’impegno di entrambi i paesi a rafforzare le loro relazioni turistiche nonostante le difficoltà e la distanza geografica.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Alcaraz è già candidato a tutto al Roland Garros
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo