intensa ricerca della ragazza tedesca scomparsa

Giulia Cornouna ragazza tedesca di 19 anni che fa volontariato presso la ONG Giovani per la comprensione (YFU)è scomparsa giovedì 23 maggio dopo essere uscita da sola la mattina per fare trekking nella Collina delle Tres Maríassituato nella provincia di San Giovannidove risiede temporaneamente.

Questo sabato il Procuratore Generale, che coordina i pubblici ministeri dell’UFI generica e dell’UFI Special Crimes, era al campo del Comitato di Crisi, collaborando all’operazione di ricerca della ragazza tedesca scomparsa.

La famiglia che ospita la giovane a San Juan Ha allertato la polizia dopo aver perso i contatti con lei.giovedì dopo mezzogiorno, e tutto sembra indicare che il suo cellulare sia scarico o che non abbia segnale, nei casi più ottimistici.

Operazione di ricerca in corso

Immediatamente, la polizia di San Juan ha organizzato un’operazione di soccorso, coinvolgendo specialisti della montagna, vigili del fuoco, ricerca persone, protezione civile, personale di fanteria, il gruppo GERAS, la divisione Canes e il servizio penitenziario provinciale, nonché membri dell’esercito e specialisti di il Club Andino Mercedario.

Le ricerche hanno avuto il supporto dell’elicottero e dei droni della provincia e con la collaborazione di cani appositamente addestrati. ”A questi cani sono stati forniti più di 30 indumenti Julia Horn per tracciare il loro odore e seguire la loro possibile traccia.”, precisano dalla SPP, precisando che sabato pomeriggio l’operazione aveva coperto ” una distanza di circa 20 chilometri.”

sanjuan.jpeg

Il governo di San Juan ha lanciato l’allarme e ha rilasciato un comunicato con i dettagli della giovane tedesca.

La dichiarazione del Segretariato per la Sicurezza di San Juan

“Il Segretario di Stato per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico e la Procura della Repubblica esprimono la più sincera gratitudine alla comunità in generale per il sostegno e la collaborazione forniti ai soccorritori che cercano Julia Horn. La solidarietà e l’impegno di tutti sono essenziali in tempi come questi; “profondamente grato per la risposta positiva ricevuta da tutti i residenti di San Juan”, hanno espresso dopo il secondo giorno di ricerche.

Allo stesso tempo, hanno aggiunto che, ”in relazione ai prossimi compiti estendiamo una richiesta speciale; evitare ogni presenza di volontari sul posto, domani – domenica – verrà effettuata una perquisizione in una zona a rischio e molto difficile da raggiungere, motivo per cui non sarà consentito l’accesso alle persone, ad eccezione di quelle competenti che dovranno indossare preventivamente in contatto con i soci dell’Andino Mercedario.

Hanno anche chiesto che “chiunque possieda un drone con le caratteristiche necessarie per resistere alle intemperie che stiamo attraversando, si unisca e aiuti in questa ricerca”.

E hanno concluso: “Insieme continueremo a lavorare per trovare Julia Horn e darle il sostegno di cui ha bisogno.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Si informa del cambio di data del IV Incontro Regionale sullo Sviluppo Sostenibile – ​​Elquiglobal
NEXT Insfrán ha annunciato un bonus di 200.000 dollari per i dipendenti e i pensionati statali di Formosa