La Junior batte Bucaramanga e continua a sognare la finale

La Junior batte Bucaramanga e continua a sognare la finale
La Junior batte Bucaramanga e continua a sognare la finale

Junior mantiene vivo il sogno di qualificarsi per una nuova finale e difendere il titolo di campione della BetPlay League. Quelli guidati da Arturo Reyes hanno avuto la meglio contro Bucaramanga e hanno ottenuto i tre punti che gli permettono di arrivare vivi all’ultima giornata di fuoricampo. Carlos Bacca è stato l’autore dell’unico gol con cui hanno fatto festeggiare i propri tifosi al Metropolitano.

Quintana, la cifra del primo tempo

Junior ha avvertito fin dall’inizio delle sue intenzioni di uscire e cercare il risultato. Al 6′ Emmanuel Olivera ha preso un colpo di testa che Aldair Quintana ha fermato senza problemi. La gente del posto si è fatta sentire sotto pressione il che complicò la partenza di Bucaramanga, che per diversi istanti dovette ritirarsi e resistere nel suo campo.

Dopo 10 minuti la partita è stata sospesa per problemi nella tribuna sud dello stadio Metropolitan. I tifosi del popolare bar del club hanno commesso diversi episodi attaccandosi tra loro ed entrando in campo, così l’arbitro centrale ha deciso di sospendere la partita e subito i giocatori del Bucaramanga sono entrati nello spogliatoio, da parte loro la squadra Junior è rimasta per qualche minuto. momenti in campo aspettando che la situazione si calmasse, ma poi si ritiravano negli spogliatoi.

Successivamente le autorità si sono occupate di risolvere la situazione sgomberando ed evacuando tutta la tribuna sud, grazie alla quale i giocatori sono entrati sul campo di gioco ed hanno effettuato l’operazionealla rispettiva attivazione fisica per poter riprendere l’impegno interrotto per più di 30 minuti.

Una volta ripresa la partita, Junior ha ripreso possesso della palla, con tocchi di prima intenzione e brevi associazioni, ha preoccupato in più occasioni il gol di Quintana, che sarebbe diventato la figura del primo tempo, dopo aver fermato un gol netto al 19′. opzione dei Barranquilleros con Yimmi Chará. Qualche istante dopo si è messo in mostra con una grande parata dopo un potente tiro di Luis González da fuori area.

Il Bucaramanga reagisce trovando gli spazi per uscire e attaccare Junior, questo fa sì che al 27′ abbia una chiara occasione con un tiro dalla media distanza di Joider Micolta che Santiago Mele stoppa con grande qualità. comunque, il L’attacco dei giovani continua e ancora una volta Quintana eccelle fermando un tiro di Didier Moreno al centro dell’area. Ma la sua buona prestazione non si ferma qui e poco dopo para nuovamente un tiro di Chará, mantenendo il punteggio a zero e andando all’intervallo con un parziale pareggio.

Bacca rompe l’uguaglianza

Nella ripresa Junior trova subito il modo di raggiungere la porta e portarsi in vantaggio in classifica. Questa volta si scommette su un attacco diretto con passaggio profondo di Germein Peña, che per primo ha assistito Carlos Bacca, che, senza far cadere la palla, ha tirato leggermente prima che il portiere uscisse e ha mandato la palla in fondo alla rete.

Dopo il gol l’impegno si è calmato e Bucaramanga è uscito alla ricerca del pareggio. La squadra di Dudamel avanzò e a poco a poco si ritirò verso Junior, ma non riuscì a trovare le idee né la lucidità per rompere l’ordine difensivo dei Barranquilleros, che non ha sofferto i pochi approcci del rivale.

Al 75′, Roberto Hinojosa è riuscito a prolungare il vantaggio, dopo aver disturbato la porta rivale con un tiro da fuori area che è finito contro il palo destro della porta. Nonostante ciò, Bucaramanga ha mantenuto l’iniziativa per andare avanti e si è ritirato in Junior, ma questo non è bastato per raggiungere il pareggio.

Con questo risultato, la Junior condivide il primo posto nel quadrangolare A insieme al Deportivo Pereira con otto unità. Il giorno successivo e ultimo cercheranno di qualificarsi per la finale, quando faranno visita ai Millonarios già eliminati a Bogotá. I Barranquilleros passeranno se vincono a El Campín con una differenza maggiore di quella di Pereira. In caso di pareggio la squadra di Leonel Álvarez dovrà aspettarsi una sconfitta.

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

I cambiamenti

Fabian Sambueza (43′, Joider Micolta), Leonardo Flores (56′, Aldair Zarate), Aldair Gutiérrez (56′, Santiago Jiménez), Roberto Hinojosa (68′, Luis Gonzalez), Vladimir Hernández (68′, Yimmi Chará), Misael Martinez (81′, Daniele Mosquera), Juan Mosquera (81′, Carlos Henao), Omero Martinez (81′, Victor Cantillo), Steven Rodríguez (81′, Carlos Bacca), Edwin Herrera (86′, Déiber Caicedo)

Carte

Arbitro: Andrés José Rojas Noguera
Arbitro VAR: Leonard Yasser Mosquera Gómez, David Nicolás Rodríguez Melo
Daniele Moscheara (48′, Giallo), Emanuele Olivera (67′, Giallo), Walmer Pacheco (76′, Giallo), Kevin Andrés Cuesta Rodriguez (88′,Giallo), Fabian Sambueza (92′, Giallo), Leonardo Flores (94′, Giallo)

Classificazione
Gruppo A P.T. P.J. P.G. PE PP
1 8 5 2 2 1
2 8 5 2 2 1
3 5 5 1 2 2
4 5 5 1 2 2
Gruppo A P.T. P.J. P.G. PE PP
1 8 5 2 2 1
2 8 5 2 2 1
3 5 5 1 2 2
4 5 5 1 2 2
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV A Córdoba l’aumento della luce sarebbe distribuito su due mesi: giugno e luglio
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo