Le esportazioni delle PMI sono cresciute nel primo trimestre dell’anno

Le esportazioni delle PMI sono cresciute nel primo trimestre dell’anno
Le esportazioni delle PMI sono cresciute nel primo trimestre dell’anno

Secondo lo SME Export Monitor (MEP), un indicatore elaborato dal settore Statistiche e Rapporti della Confederazione Argentina delle Medie Imprese (CAME), le esportazioni delle PMI sono cresciute del 2% su base annua nel primo trimestre dell’anno.

In questo modo sono stati esportati 2.157 milioni di dollari, che rappresentano il 12,2% del totale delle spedizioni all’estero della Repubblica Argentina in questo periodo.

La misurazione rifletteva che, in termini di volume, le PMI hanno esportato 1,9 milioni di tonnellate durante i primi tre mesi dell’anno, l’1,7% in più rispetto al primo trimestre del 2023 accumulato.

Dal sindacato imprenditoriale hanno precisato che “questa somiglianza tra la crescita in dollari e quella in volume indica un aumento reale delle esportazioni delle PMI”. Con questi valori, le PMI hanno esportato, in media, nel primo trimestre a 1.165 dollari la tonnellata.

Delle 3.645 aziende che hanno venduto all’estero nel primo trimestre, 2.608 sono PMI, pari al 71,6% del totale. Tuttavia, CAME ha evidenziato che a marzo sono state individuate 122 PMI esportatrici in meno rispetto allo scorso anno (-4,5%).

Ogni oggetto

Nel primo trimestre dell’anno 9 delle 16 voci analizzate hanno registrato flessioni, tra le quali tabacchi e derivati ​​è stata la voce che ha registrato il calo maggiore (-88,4%).

Il settore che ha registrato la crescita maggiore è stato invece quello del petrolio e dei carburanti (+80,7%), mentre, in dollari, il progresso maggiore è stato quello degli alimenti non trasformati (+154,4 milioni di dollari).

Dall’analisi è emerso che il 33,8% delle esportazioni delle PMI argentine aveva come destinazione principale il Sud America, con Brasile e Cile come principali partner.

Il secondo continente più rilevante per le piccole e medie imprese argentine è l’Asia, dove Cina, Russia e Israele sono i principali partner commerciali.

Secondo Alfredo González, presidente del CAME, ha precisato che quasi 6 pesos su 10 esportati dalle PMI sono concentrati in alimenti non trasformati: “Storicamente, tra i mesi di dicembre e marzo, circa il 64% dell’esportazione totale del raccolto è esportato”, quindi presumo che questo fatto, in relazione alla campagna (secca) dello scorso anno, spieghi l’aumento”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Anche se a volte è rischioso…”: Denise Rosenthal è stata onesta riguardo alla sua odissea fuori dal Cile
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo