Intenso lavoro dei “Los Pumas” contro i furti e le predazioni del bestiame nei fiumi

Intenso lavoro dei “Los Pumas” contro i furti e le predazioni del bestiame nei fiumi
Intenso lavoro dei “Los Pumas” contro i furti e le predazioni del bestiame nei fiumi

Nei giorni scorsi, il personale in uniforme della Direzione generale della Sicurezza rurale ha effettuato operazioni in diverse zone della provincia ed è riuscito a sequestrare un gran numero di tagli di carne e circa 1.500 specie di pesci.

In primo luogo, i membri della Sezione n. 29 di Frontera, Dipartimento di Castellanos, hanno chiarito un incidente riguardante un furto di bestiame. Hanno identificato quattro uomini autori del furto di capre in un campo della suddetta località.

Allo stesso modo, hanno ispezionato le macellerie della suddetta città, in collaborazione con il personale dell’ASSAL, che insieme hanno ispezionato e controllato diversi locali commerciali. Lì sequestrarono trecento chilogrammi di carne bovina. Invece, a Villa Ocampo, Dipartimento Generale Obligado, gli agenti della Sezione n. 9 hanno fatto lo stesso con circa 50 chilogrammi e pelli bovine. Nel frattempo, nella località di Monje, dipartimento di San Jerónimo, i membri della Sezione n. 15 hanno sequestrato circa 120 chilogrammi di tagli di carne.

In tutti i casi è stato creato verbale di violazione dell’art. 206 del CPA e quanto sequestrato risultava denaturato perché privo delle vigenti norme bromatologiche.

In questo contesto e dopo un controllo di un veicolo sulla Strada Nazionale n. 11 vicino alla città di San Justo, gli agenti della Sezione n. 16 hanno ispezionato un camion e sequestrato diversi tagli di carne di un bovino, nonché cosce e una testa di bovino .

D’altro canto, i membri del distaccamento Arroyo Leyes hanno denunciato a sette persone la violazione della legge provinciale 12.212 (Legge sulla pesca), sulla protezione e la regolamentazione della pesca, e hanno rapito circa 1.500 specie di pesci.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Antioquia ha il 20% degli attori armati del paese
NEXT L’ONU esorta il Regno Unito e l’Argentina a riprendere i negoziati sulle Isole Malvinas