La madre di Tomás Ross: non riesce ancora ad accettare che abbiano raccolto i soldi

La madre di Tomás Ross: non riesce ancora ad accettare che abbiano raccolto i soldi
La madre di Tomás Ross: non riesce ancora ad accettare che abbiano raccolto i soldi

La madre di Tomás Ross, Camila Gomezcontinua a camminare in direzione di Santiago per incontrare il Il presidente Gabriel Boric e consegnarti una lettera con una proposta per i pazienti colpiti dalla malattia di tuo figlio: distrofia muscolare di Duchenne (DMD).

È stato questo sabato che la donna ha annunciato sui suoi social network di essere riuscita a raggiungere l’obiettivo, raccogliendo più di 3,6 miliardi di pesos per pagare le medicine di suo figlio di 5 anni.

In conversazione con Terzo Ha espresso che “penso di non averlo ancora assimilato perché continuiamo a camminare. NO, Penso che lo darò per scontato, quando saremo negli Stati Uniti e daranno la medicina a Tommy, Penso che solo allora potrò riposarmi”.

Quando le è stato chiesto di cosa volesse parlare con il Presidente, ha affermato che “E’ qualcosa che riserveremo fino a quel giorno.”. Inoltre, ha spiegato che la proposta è pronta e scritta, ma che la pubblicheranno una volta consegnata al Presidente.

“Dopo l’incontro riposatevi uno o due giorni al massimo”. e poi ritornare dove sono i miei figli a Chiloé”, ha commentato. All’interno di questo, lo ha espresso vuole recarsi negli Stati Uniti per sottoporsi alle cure di Tomás nel paese nordamericano.

Tra due settimane, non ho la data precisa, ma il più presto possibile“, ha indicato. A questo proposito, il senatore socialista, Juan Luis Castro, membro della Commissione Sanità, Ha precisato che l’ambasciatrice statunitense in Cile, Bernadette Meehan, si è offerta di ricevere Camila Gómez.

La donna ha spiegato che sabato sera ha saputo della proposta, ma questo Non ha ancora parlato ufficialmente con l’ambasciata.

D’altra parte, è stato consultato sulla possibilità che gli venga addebitata un’imposta per le donazioni ricevute. “Se lo facessero sarebbe terribile“, ha affermato ed ha aggiunto che”Se non aiutassero affatto, se arrivassero a creare più problemi, sarebbe terribile.”. Anche se lo ha chiarito Finora nessuno gli ha addebitato nulla.

Per quanto riguarda il suo viaggio nel tentativo di ottenere le medicine per suo figlio e il modo in cui è stata collegata alla politica, ha concluso che “Sono apolitico, spero di andare a votare. Quindi essere coinvolti a quel livello è stato molto difficile.”. “Questo non ha colori politici”, ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La frequenza scolastica a Tarapacá raggiunge l’87,6% nell’aprile 2024
NEXT Gli insegnanti di Santa Marta si uniscono allo sciopero del Fecode