Installano sacchi e rinforzano 150 metri di recinzione per evitare che il fiume Magdalena esondi Caimital, Atlántico,

Installano sacchi e rinforzano 150 metri di recinzione per evitare che il fiume Magdalena esondi Caimital, Atlántico,
Installano sacchi e rinforzano 150 metri di recinzione per evitare che il fiume Magdalena esondi Caimital, Atlántico,

Il governatore dell’Atlantico, Eduardo Estateha annunciato che questo lunedì inizierà l’installazione di big bag per mitigare gli effetti di possibili allagamenti sul marciapiede Caimital nel comune di Malambo.

(Anche: “El Dominicano”, che ha subito un’aggressione a Valledupar, ha lasciato la clinica dove si trovava in modo irregolare)

Tra le azioni, l’intervento per chiudere i 150 metri del jarillon e l’arrivo delle macchine gialle. L’intenzione è quella di posizionare circa 1.000 big bag (sacchi pieni di materiale sabbioso) del peso di 1,6 tonnellate per metro cubo come dighe di contenimento.

L’annuncio di Verano è avvenuto al termine del terzo Tavolo tecnico permanente, tenutosi per seguire da vicino la situazione di emergenza di questo paese che rischia di essere cancellato dal il fiume Maddalena.

Il governatore ha annunciato che le azioni che verranno attuate nel settore saranno realizzate in coordinamento con l’ufficio del sindaco di Malambo.

“Esaminiamo quali sono i livelli del fiume, quali sono le misurazioni e la profondità nell’area e come è stato il processo di erosione del fiume. Abbiamo tutto questo attraverso registrazioni e sorveglianza permanente. Oggi stiamo proponendo alcune soluzioni e in seguito forniremo le decisioni sottostanti“, ha espresso.


Nella Casa Catinchi, in Plaza de la Paz, il governatore dell’Atlántico, Eduardo Verano, ha incontrato i segretari degli Interni, Acqua Potabile e Igiene di Base, Sviluppo Economico, Infrastrutture, esperti e la rappresentante alla Camera Ana Rogelia Monsalve per continuare a monitorare la situazione a Malambo.

Foto:Governatorato Atlantico

È stato energico nell’articolazione di tutte le autorità che devono agire di fronte a questa emergenza, come la Corporazione Autonoma Regionale del Río Grande de la Magdalena (Cormagdalena) e la Ente Autonomo Regionale (CRA).

“Stiamo cercando di articolarci molto bene per evitare che si verifichino problemi nella zona di Caimital, dove evidentemente potrebbero esserci problemi di inondazioni se non prendiamo rapidamente il controllo”, ha dichiarato.

La situazione è già stata segnalata all’Ungrd

Nelson Oquendo, sottosegretario alla Prevenzione dei disastri e all’attenzione dell’Atlantico, ha spiegato che l’installazione dei big bag ha lo scopo di mitigare in caso di piena o straripamento del fiume a Caimital.

“Tutti gli sforzi sono concentrati nel prevenire situazioni deplorevoli, per questo stiamo lavorando in modo articolato senza fermarci per realizzare i progetti e presentarli al pubblico. Unità nazionale per la gestione del rischio di catastrofi (Ungrd) e cercare anche investimenti attraverso il governo nazionale”, ha detto Oquendo.

Il funzionario ha ricordato che la situazione è stata segnalata all’Ungrd e che si attende la richiesta di assistenza tecnica per visitare il punto.

Si aspettano aiuto dal presidente Petro

La rappresentante alla Camera, Ana Rogelia Monsalve, che domenica ha incontrato a Casa Catinchi gli esperti e il gruppo di lavoro del Governo Atlantico, ha ribadito l’appello al Presidente della Repubblica, Gustavo Petro, ad agire rapidamente

C’è un’allerta arancione. Evitiamo che queste famiglie Malambo finiscano sott’acqua. È giunto il momento di intraprendere tutte le azioni necessarie per prevenire e mitigare il rischio di alluvioni nel nostro comune.

Per la deputata la priorità è prevenire le inondazioni a Caimital e tutta la zona di influenza di Malambo. Ha aggiunto che il Comune e il Governo dell’Atlántico lavorano fianco a fianco, ma ha sottolineato che si tratta di una questione che va oltre le loro risorse, per questo è necessario che l’Unità Nazionale di Gestione del Rischio investa nella prevenzione di una tragedia. .

“C’è l’allerta arancione. Evitiamo che queste famiglie di Malambo finiscano sott’acqua. È tempo di intraprendere tutte le azioni necessarie per prevenire e mitigare il rischio di alluvioni nel nostro comune. Oggi ve lo racconto al presidente Gustavo Petro che queste sono le azioni di cui ha bisogno eIl dipartimento Atlantico, un dipartimento che ha confidato in lei, Unità nazionale di gestione dei rischi e nel suo direttore, che l’investimento dovesse essere fatto nella prevenzione e non di fronte all’emergenza. Dal Congresso della Repubblica farò in modo che lo Stato si unisca a noi e ci raggiunga”, ha detto.

Il governatore ha convocato per martedì prossimo, 28 maggio, un quarto tavolo tecnico per valutare l’esito degli interventi immediati, nonché per conoscere il verbale di due misurazioni richieste Cormagdalena; uno relativo alla batimetria nella zona più colpita di Caimital e un altro alla topografia del terreno per procedere ad adottare altre misure risolutive.

BARRANQUILLA

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il manager della TransMilenio si è scusato con una donna a cui non sono state date monete per pagare il biglietto
NEXT Luis Petri ha ritirato 4 sottufficiali e ne ha sanzionati altri 3