La Chiesa chiede al governo di consegnare “rapidamente” le quasi 5mila tonnellate di cibo immagazzinate

La Chiesa chiede al governo di consegnare “rapidamente” le quasi 5mila tonnellate di cibo immagazzinate
La Chiesa chiede al governo di consegnare “rapidamente” le quasi 5mila tonnellate di cibo immagazzinate

Ascoltare

Il presidente della Conferenza episcopale argentina, mons Oscar Ojea, Ha chiesto al governo di consegnare “rapidamente” il cibo che tiene in stock nei depositi del Ministero del Capitale Umano, responsabile Sandra Pettovello. Ha sottolineato la preoccupazione della Chiesa argentina per la perdita di “sensibilità” riguardo al diritto al cibo.

“Abbiamo appreso che ci sono due magazzini alimentari presso il Ministero dello Sviluppo Sociale [por el Ministerio de Capital Humano] Hanno 5000 tonnellate di cibo immagazzinate. Non entro nei motivi per cui vengono conservati, ma in un momento di emergenza alimentare questo dovrebbe invitare a una riflessione. Devono essere consegnati velocemente“, ha sottolineato Ojea nel messaggio diffuso dall’episcopato in occasione della solennità della Santissima Trinità.

“La mia nonna materna mi diceva che, quando buttavo via un pezzetto di pane, baciavo il pane e pensavo che di quel pane che potrei mangiare e non mangerò, ce n’è un altro che ne ha bisogno. Ci preoccupa che questa sensibilità verso un diritto essenziale e primario, come quello al cibo, si stia perdendo. Dio voglia che questi magazzini vengano aperti rapidamente affinché i fratelli con tanti bisogni possano godere del loro cibo quotidiano.“, ha concluso Ojea.

Il magazzino che possiede il Ministero del Capitale Umano nella città di Vicente López, a Buenos Aires

Il governo ha riconosciuto giovedì scorso che quasi 5.000 tonnellate di cibo acquisiti durante la gestione di Alberto Fernández Sono stoccati nei magazzini della Ministero del Capitale Umano come riserva per le situazioni di “emergenza”. Come ha avuto modo di scoprire LA NAZIONE, la settimana scorsa è arrivata nuova merce in uno dei magazzini. La notizia della colletta alimentare è nata da una richiesta di accesso alle informazioni avanzata dai media Lo scoprimento.

Per giustificare lo stoccaggio, il portavoce presidenziale, Manuele Adorni, si è appoggiato ai “mangiatori di fantasmi” che il governo ha denunciato in tribunale. “Sono lì perché in effetti l’amministrazione precedente, evidentemente, dalle verifiche che ha fatto il ministro Pettovello, una buona percentuale delle mense erano trote, non esistevano o non avevano il numero di persone che affermavano di avere ”, ha detto nella sua conferenza mattutina di giovedì. “Naturalmente il cibo verrà distribuito. “È ovvio”, ha aggiunto, senza però specificare né quando né come.

Pettovello, Ministro del Capitale UmanoAgenzia di stampa Télam

Nel suo messaggio, Ojea ha anche aggiunto un avvertimento sulla proliferazione di scommesse digitali sugli eventi sportivi. “Da quando è stato legalizzato [el juego online], è cresciuto enormemente attraverso aziende che sono diventate molto ricche. Significa, per gli adolescenti, avere un casinò a casa. È impressionante vedere che non si vede la partita di calcio, ma i giovani che scommettono costantemente. Questo crea una grave dipendenza. La dipendenza dal gioco è aumentata nei ragazzi di 14, 15 e 16 anni“, ha avvertito. Sebbene abbia indicato che si tratta di un fenomeno “evasivo” dalla realtà, ha anche sottolineato che “la moltiplicazione del gioco d’azzardo è tipica della povertà”.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Una compagnia petrolifera dell’Arabia Saudita sbarca in Cile con 300 stazioni di servizio ed ecco come reagisce il Copec: questo avverrà con i prezzi
NEXT Lorenzo e Cifuentes, campioni del WTT Contender di Tennistavolo a Mendoza