César Franco denuncia le “dittature” all’interno del Partito conservatore di Ibagué

César Franco denuncia le “dittature” all’interno del Partito conservatore di Ibagué
César Franco denuncia le “dittature” all’interno del Partito conservatore di Ibagué

Nel mezzo delle discussioni avvenute sabato scorso prima dell’approvazione del Piano di Sviluppo, l’assessore César Franco ha approfittato del ‘papayaso’ che gli ha dato l’opposizionein esercizio della legge panca, per denunciare presunte dittature all’interno del Partito conservatore.

“Oggi ne mostriamo diversi consiglieri che volevano votare in modo indipendentea causa di una legge che vincola i voti di uno stesso partito, hanno applicato loro la dittatura”, ha detto César Franco alludendo chiaramente a coloro che sono attivi come conservatori nel Consiglio municipale.

Credito

Preso da Internet

Coloro che stavano per “girare”

Era di pubblico dominio che Arturo Castillo e Víctor Ortiz, con un’opposizione che apparentemente è di carta per la sua evidente vicinanza all”Hurtadismo’intendeva votare a favore del documento, proprio come avrebbe tentato di fare Carlos Beltrán quando ha chiesto una sospensione a sorpresa.

I sei voti dello stesso partito sono arrivati ​​pariNon sarebbe una dittatura se una persona indipendente non potesse votare? Le elezioni sono già passate, dobbiamo dedicarci al lavoro”, ha insistito Franco, anch’egli intimo della struttura politica dell’ex sindaco.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il cannibale Laferrara a piede libero era una bomba a orologeria per la gente di Santa Fe
NEXT Victoria Villarruel ha incrociato un eurodeputato con tutto