I ladri hanno accoltellato un prete che lo aveva derubato a Neiva • La Nación

I ladri hanno accoltellato un prete che lo aveva derubato a Neiva • La Nación
I ladri hanno accoltellato un prete che lo aveva derubato a Neiva • La Nación

Nel mezzo di un episodio di insicurezza, è stato aggredito il parroco della chiesa Nuestra Señora de Aránzazu, Ángel Alberto Pardo Medina, 69 anni, che ha riportato una ferita causata da un coltello all’altezza della clavicola. I malviventi poi si sono dati alla fuga, sequestrandogli il cellulare.

Il sacerdote Ángel Alberto Pardo Medina, accoltellato nel corso di una rapina, è finito ricoverato in un centro sanitario della capitale Huila.

Il fatto

È stato venerdì scorso, in pieno giorno, che il crimine ha attaccato questa volta un membro della chiesa di Nuestra Señora de Aránzazu, situata tra la 7a e la 27a strada nel quartiere La Gaitana, nel comune Siete della città.

Circostanze

Secondo le informazioni fornite, erano circa le 17.30 del pomeriggio quando il sacerdote, 69 anni, stava camminando lungo una strada pubblica a Neiva, dove è stato intercettato da malviventi che lo hanno intimidito con un coltello affinché non opponesse resistenza. .

L’assalto

Nel bel mezzo dell’atto criminale, il padre, Pardo Medina, è stato preso dal panico, quindi gli aggressori hanno colto l’occasione per aggredirlo con un coltello e portargli via il dispositivo mobile. In questo modo lo hanno pugnalato all’altezza della clavicola, lasciandolo sanguinare in quella zona.

Dopo quanto accaduto, i malviventi si sono dati alla fuga, sequestrando il cellulare della vittima. I vicini, invece, accorsi dell’accaduto, sono accorsi per soccorrerlo, portandolo immediatamente in ospedale per ricevere cure mediche.

Dietro i binari

Dopo pochi minuti, sul posto è arrivata la squadra della Polizia che ha avviato le indagini per chiarire l’accaduto e individuare i responsabili. Si prevede che attraverso le telecamere di sicurezza sarà possibile identificare i soggetti per perseguirli.

Al momento di andare in stampa, il sacerdote prosegue il suo percorso di guarigione. Questo fatto ha generato il rifiuto da parte della popolazione. “È molto triste che un sacerdote che ha servito la comunità e che è molto amato sia ferito in questo modo”, ha detto un residente del quartiere.

La chiamata della Polizia è per denunciare se si è stati testimoni della rapina o se si riconoscono i responsabili. Qualsiasi informazione può essere fornita alla linea 123, dove sarà trattata con assoluta riservatezza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Nel settore della vecchia stazione, le autorità intervengono a causa della crisi sociale –
NEXT Picco e targa a Cali lunedì 24 giugno 2024