È iniziata la raccolta dei semi di cotone ed è stata annunciata una nuova tecnologia di coltivazione

È iniziata la raccolta dei semi di cotone ed è stata annunciata una nuova tecnologia di coltivazione
È iniziata la raccolta dei semi di cotone ed è stata annunciata una nuova tecnologia di coltivazione

Ascoltare

IL Associazione dei Coltivatori di Sementi Argentini (ASA) e Camera del Cotone Argentino (CAA) hanno iniziato il fodera in semi di cotone 2024/2025.

Secondo un rapporto, l’evento, che si riferisce al processo che permette di eliminare la linter che ricopre il seme per facilitarne la manipolazione al momento della semina e il suo potere germinativo, si è concentrato sulla competitività e l’innovazione della filiera del cotone argentino.

Hernan Halavacs, Il Ministro della Produzione e dello Sviluppo Economico Sostenibile del Chaco, ha dichiarato: “Nel Chaco abbiamo intenzione di piantare cotone su più di 250.000 ettari, quest’anno sono stati meno a causa della siccità. Pertanto, la visione strategica con il cotone è quotidiana e siamo lieti di collaborare con il settore privato”.

Da parte sua, il presidente dell’ASA, Nicolas Gear, esprimere: “La collaborazione tra il settore pubblico e quello privato genera sinergie positive essenziali per continuare a consolidare e approfondire la catena del valore del cotone come pilastro di questa economia regionale”.

Il presidente della CAA, Carlos Almiroty, ha commentato: “Il cotone in Argentina ha un enorme futuro. Abbiamo il know-how, i mercati e la tecnologia. L’intera catena deve unirsi per raggiungere il consenso. “Abbiamo un impegno condiviso per il futuro del cotone in Argentina”.

“Siamo impegnati per la crescita sostenibile, l’innovazione e la collaborazione per il nostro Paese”, ha affermato il presidente di Gensus, Pablo Vaquero. In questa cornice, Claudio Dunan, presidente dell’Inase, ha aggiunto: “Crediamo che il cotone sia uno dei pilastri principali della bioeconomia argentina. Ci impegniamo per la bioeconomia come politica di sviluppo del Paese. “Vogliamo crescere dal germoplasma come bioeconomia competitiva a livello globale”.

All’evento hanno partecipato diverse autoritàMANIGLIA

Come hanno sottolineato, il La giornata si è svolta presso le strutture dello stabilimento industriale Gensus SA ad Avia Terai, Chaco. Allo stesso modo, durante l’incontro la CAA e la Gensus hanno consegnato a Gear due targhe, commemorative del 75° anniversario di ASA. Inoltre, la sala principale dello stabilimento Gensus è stata intitolata a Juan Alberto Fernando Poisson, che lavorò presso il Sáenz Peña Experimental come ricercatore nel miglioramento genetico del cotone, distinguendosi nell’ottenimento di varietà del raccolto, morto nel 2018.

È stato inoltre firmato un accordo tra INTA e Gensus per promuovere il Producer Improvement Program (PMP), che mira a lavorare insieme per valutare nuove varietà di cotone basate sull’implementazione di macro appezzamenti nei campi dei produttori che partecipano al PMP.

“Attraverso questo programma, si mira a che il lancio di nuove varietà e tecnologie nel cotone venga raggiunto con la vasta esperienza dei produttori, fornendo informazioni e risultati che consentiranno una migliore e più rapida introduzione sul mercato”, hanno aggiunto.

Nel corso dell’evento è stato invece annunciato che l’INTA sta sviluppando nuove tecnologie basate sulla mutagenesi con resistenza agli erbicidi della famiglia dell’imidazolinone. “Le nuove varietà IMI Cot, in accordo con Gensus, saranno disponibili per i produttori nella prossima campagna in Argentina e possibilmente, nel prossimo futuro, in Paraguay, Brasile e Spagna”, hanno osservato.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo