I controlli del traffico sono cresciuti del 60% nell’ultimo mese

I controlli del traffico sono cresciuti del 60% nell’ultimo mese
I controlli del traffico sono cresciuti del 60% nell’ultimo mese

Le ultime statistiche gestite dalla Polizia di San Juan indicano che nella provincia gli incidenti stradali sono diminuiti del 26% e il numero delle vittime del 34%, rispetto al 2023. E per mantenere questa tendenza, le operazioni di traffico sono aumentate, rafforzandole nelle zone con il più alto tasso di incidenti. Ariel Ochoa, capo della Divisione Traffico, ha affermato che ogni giorno vengono effettuati il ​​60% in più di controlli rispetto a un mese fa e con l’obiettivo principale della prevenzione, sensibilizzando gli automobilisti sull’importanza del rispetto delle regole e delle raccomandazioni per la sicurezza.

Dal mese scorso, la presenza delle truppe della Divisione Transito per le strade è aumentata, soprattutto in alcuni comuni dove sono presenti ogni giorno. La logica: costituiscono la zona con il maggior numero di incidenti stradali. ‘Le operazioni di traffico si svolgono in tutta la provincia, ma abbiamo cominciato a rafforzarle nei dipartimenti che compongono Gran San Juan, Media Agua e Pocito, che sono i luoghi dove si verifica il maggior numero di incidenti stradali, e la maggior parte per imprudenza . Pertanto, con maggiori controlli cerchiamo di sensibilizzare le persone sulla prevenzione degli incidenti stradali”, ha affermato Ochoa.

Il questore ha aggiunto che il numero delle operazioni stradali effettuate dalla Polizia a scopo preventivo è aumentato del 60%. Ha detto che fino al mese scorso c’erano 25 operazioni giornaliere, mentre attualmente sono 40 in totale. E che puntino più all’informazione e all’educazione dei canali che a sanzionare eventuali infrazioni. ‘Nell’intervista tenuta al conducente di auto, moto, bicicletta e skateboard, si suggerisce che durante la guida debbano avere tutta la documentazione in ordine e rispettare le regole e le raccomandazioni, pensate per guidare in sicurezza. Per quanto riguarda le infrazioni più comuni che rileviamo in questi controlli, sono il parlare al cellulare durante la guida, nel caso delle automobili, e la mancanza del giubbotto refrattario nei motociclisti’, ha spiegato il questore.

Sebbene lo scopo di questi controlli del traffico sia la prevenzione e la sensibilizzazione, Ochoa ha affermato che applica le sanzioni pertinenti anche per alcuni reati gravi come la mancanza della patente o la sua scadenza, passare con il semaforo rosso e guidare senza casco o cintura di sicurezza. di sicurezza.

Le operazioni si svolgono tutti i giorni, tra le 6:30 e le 22:00, e prevedono il lavoro di 70 soldati, secondo il commissario. E continuano tutta la notte, ma con meno personale. Inoltre, si aggiungono ad altre strategie utilizzate dalla Polizia per ridurre il numero di incidenti stradali e vittime. «Nella Valle Fértil, Jáchal e Calingasta, le Unità Operative Traffico continuano ad operare, svolgendo un forte lavoro di sensibilizzazione e di educazione stradale; Continuiamo con le operazioni di gestione del traffico in alcuni incroci pericolosi come la Route 40 e Acceso Sur, e Avenida Ignacio de la Roza e Lateral Este e Oeste de Circunvalación. Inoltre, l’Ufficio per l’Educazione al Traffico Stradale, insieme alla Direzione del Traffico, continua con i colloqui sull’educazione al traffico nelle scuole e nei club per sensibilizzare i più piccoli,’ ha detto Ochoa.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Incendio nel magazzino del Comune: testimoni che lo hanno segnalato ed elementi che l’hanno rapita complicano le cose per una donna di 65 anni
NEXT Guantánamo segnala più di 150 casi di febbre ogni settimana