Segnalano la presenza del virus Oropouche in due zone sanitarie di Santiago de Cuba – Escambray

Segnalano la presenza del virus Oropouche in due zone sanitarie di Santiago de Cuba – Escambray
Segnalano la presenza del virus Oropouche in due zone sanitarie di Santiago de Cuba – Escambray

I casi segnalati a Santiago di Cuba hanno avuto un’evoluzione favorevole con un miglioramento dei sintomi tra il terzo e il quarto giorno dall’esordio della malattia, precisa la nota informativa del Ministero della Salute Pubblica.

Il logo Minsap.

Lo ha riferito il 27 maggio il Ministero della Sanità Pubblica di Cuba (Minsap). sito web sulla presenza del virus della febbre Oropouche in due aree sanitarie di Santiago de Cuba, in particolare nei municipi di Santiago de Cuba e Songo La Maya.

Il virus è stato rilevato attraverso azioni di monitoraggio e sorveglianza delle sindromi febbrili aspecifiche, da campioni studiati presso il laboratorio nazionale di riferimento dell’Istituto Pedro Kourí (IPK).

Tutti i casi hanno avuto un’evoluzione favorevole con un miglioramento dei sintomi tra il terzo e il quarto giorno dopo l’esordio della malattia Nota del Minsap. Le azioni entomo-epidemiologiche sono sviluppate per tagliare la catena di trasmissione e ottenere il controllo della malattia nel più breve tempo possibile.

Il quadro clinico che appare come conseguenza di questa condizione è lieve, preceduto da un periodo di incubazione di cinque-sette giorni, caratterizzato da febbre, mal di testa, dolori muscolari e articolari e talvolta si segnalano anche vomito e diarrea. Non sono stati segnalati casi gravi o critici o decessi associati al virus. Non esiste un trattamento specifico, solo misure generali per alleviare i sintomi.

L’Organizzazione Panamericana della Sanità (OPS) ha diffuso un aggiornamento epidemiologico sulla presenza nella regione delle Americhe della febbre Oropouche, un virus trasmesso da vettori del genere Culicidae (zanzare) e Culicoides (moscerini), esponendo la trasmissione abituale della stessa in comunità delle aree rurali e urbane di Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana francese, Panama, Perù e Trinidad e Tobago.

Quest’anno la malattia è stata segnalata finora nello Stato plurinazionale di Bolivia, Brasile, Colombia e Perù.

(Con informazioni del Ministero della Sanità Pubblica)

#Cuba

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La gente del posto ha apprezzato la sfilata degli “eredi della tradizione”.
NEXT Hanno smantellato una banda di narcotrafficanti comandata da una prigione del Chaco