Ad ArteCo sono state vendute più di 342 opere

Ad ArteCo sono state vendute più di 342 opere

Il governatore di Corrientes, Gustavo Valdés, ha condiviso questo lunedì sui social network che più di 45mila persone hanno visitato la fiera ArteCo in quattro giorni di mostre, conferenze, presentazioni di libri, azioni performative e festival.

Si è conclusa domenica sul piazzale del porto la sesta edizione della Fiera d’Arte Contemporanea Corrientes, ArteCo, organizzata dal Governo della Provincia, attraverso l’Istituto di Cultura.

In due magazzini è stata vista la prolifica produzione di 24 artisti individuali, 24 gallerie, 13 gruppi artistici e l’esposizione di artisti che fanno parte del programma di borse di studio promosso dall’Istituto di Cultura.

La fiera riunisce diverse proposte artistiche, tra cui la presenza di gallerie d’arte argentine selezionate da una giuria. Oltre a gallerie del Paraguay, progetti collettivi e singoli artisti di Corrientes (selezionati tramite bando).

ArteCo consente così la crescita del settore nella circolazione e commercializzazione delle opere d’arte del territorio, con la partecipazione di nuovi progetti locali, rafforzando gli spazi di incontro e la partecipazione reciproca e collettiva degli artisti.

“Grazie al governatore Gustavo Valdés per la fiducia nel progetto, grazie a tutte le squadre dell’Istituto di Cultura, alle squadre di produzione, curatela, assemblaggio, ai curatori ospiti”, ha detto l’ex presidente dell’Istituto di Cultura e decano dell’Istituto di Cultura la Facoltà di Arti, Design e Scienze Culturali dell’UNNE, Gabriel Romero.

Ha anche ringraziato il sostegno del Ministero dei Lavori Pubblici e della Direzione dei Porti, del Ministero della Salute della Provincia, del Comune della Città di Corrientes, del Senato della Provincia di Corrientes, del Centro Culturale Universitario UNNE, degli studenti e docenti del FADyCC che hanno preso parte al Programma di Tirocinio.

Anche al Segretario dello Sport della Provincia, al SUSTI, al Museo di Belle Arti e Casa Ñandereko, alla società Atalaya, a La Rozada Suites, La Alondra Casa de Huéspedes e Arandú Pinturas. E allo stesso modo, ai rappresentanti delle residenze d’artista Ñandé MAC, La Nave e Premio In Situ. “È importante anche ringraziare il pubblico, gli artisti, i galleristi, i collezionisti, gli amici che da diversi luoghi dell’Argentina e del Paraguay accompagnano lo sviluppo dell’arte regionale. Grazie e fino ad ArteCo 2025”, ha detto Romero.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Rafforzano i controlli sulle rotte di Santa Fe per il fine settimana XL
NEXT requisiti e numero di contatto