una nuova era per il Patrimonio di Córdoba

una nuova era per il Patrimonio di Córdoba
una nuova era per il Patrimonio di Córdoba

Poco più di una settimana fa, il Sito Patrimonio dell’Umanità di Cordoba ha presentato in un comunicato ufficiale la situazione del suo personale in vista della campagna che inizierà nel mese di settembre. Il suo allenatore non era tra le vittime, ma neanche la sua continuità era assicurata. L’entità ha parlato “dei prossimi giorni” per annunciare chi sarà il capitano della nave Córdoba il 24/25. La verità è che c’erano dubbi sulla decisione che avrebbe preso Puente Genil. Non è mai stato chiaro che sarebbe continuato. E oggi è arrivata la fine per Josan González a Vistalegre.

Quattro anni di progressione nell’élite

Josan González, che saluterà domani alle 18 con una conferenza stampa davanti ai media, è atterrato a Córdoba per sostituire Maca nel marzo 2020. Solo pochi giorni prima che la pandemia di Coronavirus sconvolgesse il mondo e costringesse tutte le competizioni a fermarsi. Poi è approdato con tutte le buone referenze che arrivavano dalle categorie inferiori dell’ElPozo Murcia, nelle quali era un classico e un uomo molto apprezzato. In quel momento è arrivato il suo turno come capo visibile di un progetto della prima squadra. E la verità è che il suo lavoro alla guida del Sito Patrimonio dell’Umanità di Córdoba si è rivelato un completo successo.

Perché gli obiettivi sono sempre stati raggiunti. José García Román non si stanca di ripetere che la prima cosa da raggiungere è la permanenza. Ed è quello che ha fatto la squadra biancoverde nei quattro anni in cui Josan è stato alla guida. A volte arrivando al limite dell’ultima giornata e altre volte, come in questa stagione, riuscendoci praticamente molto prima della chiusura della competizione. Anche nei tornei di coppa si sfiorava l’idea di fare un altro passo nella storia. Tutti ricordano di essere rimasti ad un passo dal Finali Quattro della Copa del Rey o essere stato sul punto di partecipare alla Coppa di Spagna e hanno anche la reale aspirazione di poter accedere ai play-off.

Una ristrutturazione praticamente totale per 24/25

Quello di Josan si unisce ai duri addii arrivati ​​dalle mani di Zequi e Lucas Perin. Giocatori che hanno deciso di intraprendere una nuova destinazione lontano da Vistalegre. Inoltre non continueranno Muhammad, Josema, Antoniazzi e Guilherme, mentre Miguel Kenji cercava un prestito. Come è stato fatto con Rafalillo fino ad oggi, giorno in cui Córdoba ha annunciato la sua separazione. Fabio, Víctor, Mykytiuk, Damián Mareco, Arnaldo Báez, Pulinho e Kauê continuano così con il contratto in corso. Nei prossimi giorni dovrebbe iniziare a verificarsi il gocciolamento dei rinforzi.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV TROTE! Smantellano a Corrientes un’organizzazione che ha evaso 90 milioni di pesos
NEXT Orrore a Quilmes: uno studente stava per sostenere un esame in facoltà, lo hanno colpito con un tubo e lo hanno ucciso