“Le prospettive sono critiche”, la carenza di farmaci anestetici genera preoccupazione ad Antioquia

“Le prospettive sono critiche”, la carenza di farmaci anestetici genera preoccupazione ad Antioquia
“Le prospettive sono critiche”, la carenza di farmaci anestetici genera preoccupazione ad Antioquia

La carenza di farmaci anestetici genera ritardi negli interventi chirurgici – Archivio crediti

Il sindacato medico di Antioquia ha espresso la sua preoccupazione per la mancanza di farmaci anestetici utilizzati durante le operazioni. Oggi ci sono diverse persone colpite e in attesa di ricevere le cure. Allo stesso modo, hanno annunciato il rifiuto da parte dei distributori di medicinali alle richieste dei centri sanitari per questi medicinali essenziali.

Mauricio Echeverri, direttore esecutivo di Anestesiar, ha assicurato che le ragioni che spiegano la carenza di anestetici non sono ancora state chiarite, ma “abbiamo subito chiesto all’Istituto nazionale di sorveglianza alimentare e farmaceutica (Invima) una soluzione al problema nazionale con particolare attenzione su Medellín e Antioquia”, ha dichiarato in un comunicato stampa.

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

La carenza di propofol e remifentanil ha portato alla sospensione degli interventi chirurgici, complicando la situazione negli ospedali di Antioquia in modo allarmante – credit iStock

“I miorilassanti sono necessari per interventi addominali e toracici, quando non manca uno, manca l’altro, tutta questa situazione integra una risposta chiara e l’ho riferita. Non sappiamo quale sia la vera causa, se è multifattoriale, tra questi potrebbe trattarsi di un disastro globale, ma anche di una sfiducia nell’attuale sistema colombiano”, ha affermato.

Carlos Valdivieso, presidente del Collegio Medico di Antioquia, ha chiesto al governo nazionale di garantire la fornitura di questi medicinali essenziali, vista la portata della situazione.

“È un problema estremamente serio, per questo motivo molti interventi importanti sono stati sospesi. Chiediamo quindi al governo nazionale di garantire la fornitura di farmaci fondamentali come il fentanil, il remifentanil e il propofol”, ha affermato.

L’Istituto nazionale per la sorveglianza degli alimenti e dei farmaci (Invima) ha confermato che 35 farmaci in Colombia sono esauriti – credit Jesús Aviles / Infobae

Antioquia non è l’unica regione del Paese colpita dalla carenza di farmaci. Dall’aprile 2024, la Società colombiana di anestesia e rianimazione (Scare) ha allertato l’Istituto nazionale per la sorveglianza degli alimenti e dei farmaci sulla carenza di diversi anestetici come il propofol e il remifentanil in alcune regioni del territorio nazionale.

L’entità ha lanciato un appello urgente alle autorità competenti affinché intraprendano azioni rapide ed efficaci come la creazione di un comitato specializzato nel monitorare la disponibilità dei medicinali.poiché la loro mancanza ha un impatto significativo sulla cura e sul benessere dei pazienti.

In risposta alle richieste, l’organismo incaricato di svolgere attività permanenti di informazione e coordinamento con produttori e commercianti ha confermato che farmaci come il propofol e il remifentanil, utilizzati per controllare il dolore e come complemento all’anestesia generale, sono stati inclusi nel elenco dei medicinali a rischio di carenza. Inoltre, Invima ha annunciato che effettuerà un monitoraggio per identificarne la disponibilità.

Nonostante le misure del Governo, Scare ha chiesto a Invima di accelerare le azioni e applicare misure concrete per risolvere la situazione; e garantire la fornitura di anestetici in tutto il Paese. Nel frattempo, il sindacato ha rivelato che ricevono quotidianamente segnalazioni sulla mancanza di medicinali in vari dipartimenti del paese come Santander, Cundinamarca, Nariño, Valle del Cauca, Quindío e Cesar.

La mancanza di anestetici essenziali porta al rinvio delle operazioni a Nariño. Gli esperti sollecitano azioni immediate da parte del governo nazionale per risolvere la crisi – credit iStock

Tra i casi più gravi spicca l’Ospedale pediatrico Los Ángeles di Pasto, Nariño, dove centinaia di bambini hanno la salute a rischio, poiché la mancanza di farmaci ha influito sulla programmazione degli interventi chirurgici che non consentono tempi di attesa. In un’intervista a Noticias Caracol, Olga Lucía Herrera ha precisato che il panorama è particolarmente critico a Nariño, e ha sottolineato che sono necessarie azioni urgenti da parte del governo per gestire questa crisi di approvvigionamento a lungo termine.

“In questa regione è importante richiamare l’attenzione degli enti governativi e grazie alla gestione degli anestesisti della regione e di numerosi coordinatori degli spazi clinici e sanitari, una risposta rapida a questo evento è stata possibile, ma l’allarme carenza” Ci consentirà di agisci velocemente adesso.” Inoltre, ha affermato che hanno una visione critica per il futuro che “può rappresentare una sfida per la sicurezza e la vita dei pazienti”, ha aggiunto il presidente del sindacato.

Allo stesso modo, la Società Colombiana di Anestesiologia e Rianimazione ha spiegato che l’impatto si estende a livello nazionale, dove la media annuale è di 300.000 interventi chirurgici che richiedono ricovero ospedaliero, e quasi il 95% di questi dipende dall’anestesia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questo è il nuovo SUV a sette posti arrivato in Argentina
NEXT quanto durano e come registrarsi