Un argentino, il più giovane sudamericano a completare le Sette Vette

Un argentino, il più giovane sudamericano a completare le Sette Vette
Un argentino, il più giovane sudamericano a completare le Sette Vette

Belén, 34 anni, ha scalato l’Everest martedì scorso

Martedì scorso una donna argentina di 34 anni è riuscita a raggiungere la vetta del Monte Everest, diventando così la persona più giovane del Sud America a completare la sfida delle Sette Vette, che consiste nello scalare le vette più alte di ogni continente.

Direttore marketing di una multinazionale, María Belén Silvestris ha iniziato ad interessarsi all’alpinismo durante un viaggio in Tibet. “Stavo viaggiando attraverso il Tibet, la Cina, sono arrivato sull’Everest, ho visto il campo base di tutti gli alpinisti e ho detto: ‘Voglio scalarlo. Perché non riesco a caricarlo?’ Non so come e con quali soldi, ma volevo farlo”, ha detto ieri in un’intervista a Radio Mitre.

“Non sapevo nulla di alpinismo ma volevo provarlo. L’ho provato e mentre scalavo altre montagne, è andata bene e il mio corpo si è adattato bene, ho acquisito la fiducia necessaria per realizzare questo sogno,” ha spiegato.

“La prima montagna è stata il Kilimanjaro in Tanzania, Africa. Poi ho attraversato la Russia, il Monte Elbrus, e poi il nostro Aconcagua, che è il più alto fuori dall’Himalaya. E a causa della posizione della pressione atmosferica, è molto simile a quella di 8.000 al di fuori dell’Himalaya”, ha aggiunto la giovane donna.

Per raggiungere la vetta dell’Everest Silvestris ha dovuto sottoporsi ad un periodo di acclimatazione durato circa due mesi. “Una volta superate tutte le fasi di acclimatamento, mi ci sono voluti 7 giorni per arrampicare”, ha detto la scalatrice, che ha documentato la sua esperienza attraverso il suo account Instagram.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo