Soluzione disperata del regime per produrre cibo a Cuba

Soluzione disperata del regime per produrre cibo a Cuba
Soluzione disperata del regime per produrre cibo a Cuba

Nel disperato tentativo di alleviare il Crisi alimentare a Cubail regime cerca di rilanciare il programma di agricoltura urbana nel comune di Holguín di Rafael Freyre, trasformare una discarica in appezzamenti produttivi.

Il governatore Canal Caribe ha pubblicato questo sabato un rapporto su Facebook in cui il governo si vanta di aver salvato appezzamenti di terreno in quartieri e città, affermando che il segreto del successo del progetto per aumentare la produzione alimentare risiede nel “consacrazione e voglia di fare“.

Nel tentativo di salvare il programma di agricoltura urbana avviato nel 1987, che Il regime ha riconosciuto di non aver prodotto i risultati attesi.Yailín Álvarez, coordinatore provinciale dei Comitati di Difesa della Rivoluzione (CDR) di Holguín, ha riferito che hanno trasformato una micro discarica in un terreno produttivo, ironicamente chiamato “La Speranza”.

I frutti qui ottenuti sono destinati alle persone vulnerabili della zona, comprese le madri con più di tre figli, alla casa materna e all’asilo nido, ha osservato il canale ufficiale.

L’ex spia Gerardo Hernández Nordelocoordinatore nazionale del CDR, ha riferito telefonicamente che con questa iniziativa nel comune di Holguín di Rafael Freyre, è iniziato quello che ha definito “uno spostamento della produzione agroalimentare del quartiere con la partecipazione diretta della gente”.

Allo stesso modo, Joel Queipo Ruiz, primo segretario del PCC nella provincia di Holguín, si è vantato dicendo che questo movimento produttivo “si irradierà in tutta la provincia”.

Il disperato tentativo di coltivare cibo e alleviare in qualche modo la soffocante situazione alimentare di Cuba ha come sfondo alcune dichiarazioni rilasciate dal sovrano cubano Miguel Diaz-Canel in una recente visita al municipio di San Luis, a Santiago de Cuba.

Durante questa visita, Díaz-Canel ha raccontato tutto ciò agli abitanti della zona l’importanza di “piantare di più” per sopperire alla carenza di cibo che attualmente devono affrontare.

Siamo convinti che qui ci sia la terra per produrre il cibo di cui abbiamo bisogno qui, nel comune. E le mani ci sono, la forza c’è. E il coraggio”, ha detto il presidente davanti a un gruppo di persone che hanno applaudito la sua convinzione che i cubani sapranno sopravvivere la crisi e la penuria alimentare che le loro politiche hanno causato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il sindaco Nedani consolida i lavori di riparazione delle strade a La Banda – Comune di La Banda
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo