Rolex-gate: la procura peruviana ha denunciato Dina Boluarte

Rolex-gate: la procura peruviana ha denunciato Dina Boluarte
Rolex-gate: la procura peruviana ha denunciato Dina Boluarte

La Procura peruviana ha presentato questo lunedì (27/05/2024) una denuncia costituzionale contro la presidente Dina Boluarte “quale presunto autore del reato di corruzione passiva indebita, ai danni dello Stato” per il caso noto come Rolexgate, relativo a diversi orologi di lusso che il presidente indossava senza aver dichiarato.

“La Procura della Nazione, attraverso l’Area degli arricchimenti illeciti e dei ricorsi costituzionali, ha presentato oggi, davanti al Congresso della Repubblica, il reclamo costituzionale contro Dina Ercilia Boluarte Zegarra, in qualità di Presidente della Repubblica, in qualità di presunto autore del reato di corruzione passiva impropria, ai danni dello Stato”, ha precisato il Pubblico Ministero sul social network X (ex Twitter).

Il reclamo costituzionale è una procedura speciale che si applica agli alti funzionari dello Stato, compreso il presidente, che gode dell’immunità.

È indirizzata al Congresso, la cui sottocommissione per le accuse costituzionali dovrà stabilirne l’origine prima di iniziare un percorso parlamentare che si concluderà nella sessione plenaria che – in ultima analisi – dovrà stabilire se raccomanda di incriminare Boluarte per questo caso.

La denuncia contro Boluarte è stata inviata al presidente del Parlamento, Alejandro Soto.

Il Pubblico Ministero ha riferito che i fatti si riferiscono al fatto che il presidente “aveva ricevuto – come donazione – dal governatore regionale di Ayacucho, Wilfredo Oscorima Núñez, tre orologi di marca Rolex, un paio di orecchini a cerchio d’oro con diamanti e un braccialetto Bangle con 94 diamanti allo scopo di compiere atti propri della sua carica di Presidente della Repubblica.”

La denuncia conta 63 pagine in cui il Pubblico Ministero presenta le sue argomentazioni e prove per dimostrare che il presidente aveva commesso il suddetto crimine.

La tesi fiscale sostiene che l’acquisto di orologi e gioielli da parte del governatore coincide con le visite effettuate a Boluarte, e afferma che l’esecutivo ha emesso diversi decreti di emergenza e decreti supremi che avrebbero avvantaggiato il governatore e la sua regione. Tutto ciò indicherebbe che il presidente avrebbe agito “volontariamente” ricevendo questi oggetti come “donazioni”.

La prima volta che questa cifra è stata utilizzata contro un presidente in carica è stato durante il mandato di Pedro Castillo, che ha poi aperto un dibattito giuridico, poiché l’articolo 117 della Costituzione precisa che un governante in carica può essere accusato solo di tradimento del Paese, impedendo la presidenza. elezioni parlamentari, regionali o comunali o per sciogliere irregolarmente il Congresso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Catturano una scorta dell’UNP in qualità di membro del partito Comuni per aver trasportato con la forza un minore nel furgone dell’entità
NEXT A Formosa si gioca un’anteprima del nono appuntamento