La Capitale aumenta le borse di studio e darà un bonus

La Capitale aumenta le borse di studio e darà un bonus
La Capitale aumenta le borse di studio e darà un bonus

28 maggio 2024 – 00:39

Il Comune della Capitale ha confermato ieri sera un nuovo aumento degli importi percepiti dai borsisti. Inoltre, si è deciso di concedere un bonus straordinario di 50.000 pesos, che riceveranno nel mese di giugno i beneficiari delle borse di studio della capitale.

L’aumento viene concesso nel pieno del conflitto salariale con la SOEM.

Come riferisce il Comune, “nell’ambito della nuova riorganizzazione dei beneficiari delle borse di studio, volta a ottimizzare e semplificare il sistema, i lavoratori sono stati raggruppati in tre categorie e si è deciso di aumentare in tutti i casi gli importi loro percepiti”. In questo senso, hanno spiegato, l’aumento avrà impatti diversi a seconda delle diverse categorie, “dando priorità in questo aspetto a quelle interessate nelle aree di servizio”.

In questo modo, i beneficiari della borsa di studio della Categoria 1 raggiungeranno 250.000 pesos al mese, i beneficiari della borsa di studio della Categoria 2 riceveranno 200.000 pesos e coloro che lavorano nella Categoria 3 riceveranno 180.000 pesos.

Il bonus di 50mila pesos, invece, arriverà a tutti in egual misura.

“Questo aumento delle borse di studio avvantaggia quasi 5.000 lavoratori e rappresenta uno sforzo importante da parte del comune”, hanno osservato dal comune capoluogo.

Insegnanti

È stato segnalato che si stanno facendo progressi nel dialogo con il Sindacato degli Insegnanti di Catamarca (SIDCA) e che “tutto si sta muovendo verso la rapida conclusione di un nuovo accordo salariale a beneficio del personale docente delle scuole del Sistema Educativo Comunale”.

Rifiuto del SOEM

D’altro canto, il conflitto tra SOEM e Comune Capoluogo ha aggiunto un nuovo capitolo. Il fatto è che il sindacato comunale ha respinto la proposta del sindaco di equiparare gli stipendi comunali a quelli provinciali.

Anche oggi il sindacato marcerà per le vie del centro mantenendo lo sciopero a tempo indeterminato. Il SOEM ha formalizzato il suo rifiuto della proposta municipale attraverso una nota inviata al Segretario di Governo, Fernando Monguillot, dove precisa che la proposta di aumento è una “provocazione”.

Il sindacato ha motivato il suo rifiuto sostenendo “l’espressa ignoranza dell’istituzione sindacale (da parte del comune) per aver fatto conoscere la proposta attraverso i media e non ai rappresentanti dei lavoratori”.

Ha aggiunto inoltre che la proposta resa nota, “per coincidenza in un appello alla mobilitazione dei lavoratori, che in un’assemblea straordinaria è stata respinta all’unanimità considerando che la ricomposizione proposta non supera il 3,6%, che rappresenterebbe in valore nominale 14.800 dollari su un salario minimo di $ 410.000”.

Infine ha precisato che “per nota non è possibile analizzare né concordare un adeguamento salariale” e hanno confermato la marcia per oggi alle 9.

Come riportato la settimana scorsa, la proposta dell’Esecutivo è quella di equiparare gli stipendi comunali a quelli della Provincia, il che implicherebbe l’aumento del minimo a 424.800 pesos più due bonus di 50.000 pesos (uno a giugno e l’altro a luglio). Così, nel mese di giugno, un impiegato comunale della categoria più bassa guadagnerebbe 474.800 pesos. Il segretario di governo, Fernando Monguillot, aveva riferito che con questo aumento “un lavoratore della categoria 1 del Comune, quelli che stanno appena iniziando, potrebbe ricevere 474.000 pesos di stipendio, lo stesso n

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sequestrano più di mezza tonnellata di marijuana a Huila
NEXT Attesa a Catatumbo per lo sviluppo di agende territoriali nei processi di pace