Quanto costa il permesso per il Cile? Lo studio mostra una figura…

Quanto costa il permesso per il Cile? Lo studio mostra una figura…
Quanto costa il permesso per il Cile? Lo studio mostra una figura…

La comunità imprenditoriale di chili Chiede da tempo di alleggerire il peso dello zaino burocratico, sia in termini di tempi che di costi economici, e lo stesso Presidente Gabriele Boric ha presentato il progetto di Sistema di permessi intelligentedi cui si sta discutendo al Congresso.

Tuttavia, quanto costa “permissologia” al paese? Circa 1.958 milioni di dollari.

Il dato proviene da uno studio effettuato dall’ Facoltà di Economia e Governo dell’Università di San Sebastián (USS)che quantifica le perdite di investimento generate dalla burocrazia statale nel 2023. Il rapporto sostiene che Il problema è passato da una perdita dello 0,2% del Pil nel 2022 allo 0,58% nel 2023.

Fonte: USS

VEDI ALTRO: Boric mira a porre fine alla “permissologia” in Cile per rilanciare la crescita

“Se guardiamo ai tempi di lavorazione, Oltre il 67% dei progetti nel 2023 sono stati ritardati oltre i termini legali“, ha detto Alejandro Weber, preside della facoltà.

Inoltre, Weber lo ha sostenuto Il Cile non può “permettersi di mantenere inefficienze” come queste se intendi riprendere “livelli di crescita ragionevoli”“, e che ritiene che tali carenze diventino un “tassa sullo sviluppo”.

“Le proiezioni di medio termine di crescita del Prodotto Interno Lordo, intorno al 2%, non sono sufficienti per raggiungere livelli di sviluppo adeguati. Dobbiamo aspirare a tassi superiori al 4% e questo richiede una rilevante semplificazione normativa”ha detto l’accademico.

Infine, si riferisce al dibattito legislativo sulle autorizzazioni: “Purtroppo, tra i progetti di legge in corso di elaborazione, sia quello che revisiona il sistema di valutazione ambientale che quello delle autorizzazioni settoriali, solo una frazione dei suoi articoli segnala miglioramenti sostanziali nell’efficienza dell’apparato pubblico”.

Autorizzazioni ambientali

Lo studio USS ha dimostrato che l’allungamento dei tempi per ottenere una Risoluzione di Qualificazione Ambientale (RCA) favorevole rappresenta un ostacolo importante al nostro sviluppo, dimostrando un aumento della burocrazia.

Ad esempio gli studi di impatto ambientale approvati nel 2023 (documento da presentare se un progetto presenta rischi ambientali) Per ottenere un permesso ambientale sono stati necessari in media 985 giorni consecutivi, mentre la media storica è di 434 giorni.

Allo stesso modo, la dichiarazione di impatto ambientale ha richiesto 360 giorni consecutivi, quando la media è di 218 giorni. Nel primo trimestre del 2024 per ottenere una RCA ci sono voluti 400 giorni consecutivi, il 74% in più rispetto alla media storica.

VEDI ALTRO: Gli investimenti diretti esteri in Cile sono stati i più alti degli ultimi 8 anni: a quanto ammontavano nel 2023?

Il ricercatore della USS ed ex sovrintendente all’Ambiente, Cristóbal de la Maza ha commentato: “LIl principale difetto del Sistema di Valutazione Ambientale risiede nelle carenze nei processi gestiti dal suo amministratore, aggravati dal loro eccessivo coordinamento e dalla scarsa risoluzione. Concentrare il processo decisionale con i contrappesi necessari per integrare diverse visioni sulla sostenibilità è fondamentale per migliorarne l’efficienza”.

Infine, l’accademico ha affermato che “c’è consenso trasversale sull’ottimizzazione del sistema”. E ha concluso: “È socialmente vantaggioso incorporare nuove risorse e poteri per standardizzare la procedura di valutazione. Dovremmo però puntare a questo ridurre i tempi di elaborazione di un ordine di grandezzae non nell’ottenere miglioramenti marginali come proposto.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Proteste per l’approvazione della ‘legge omnibus’ di Milei in Argentina
NEXT Legge Base: “Topito”, “Banelco” e incrocio piccante tra Wado De Pedro e Villarruel | Appunti da una sessione calda