Notizie dal governo di Santa Fe

Il governatore Maximiliano Pullaro, insieme al sindaco di Santa Fe, Juan Pablo Poletti, hanno presentato i lavori che la Provincia realizzerà nella città nel quadro dell’Accordo della Capitale, impegno che entrambi hanno firmato prima di assumere i loro incarichi. Si tratta della valorizzazione delle aiuole centrali dei viali Aristóbulo del Valle, JJ Paso e Siete Jefes, nonché della pavimentazione e dei lavori complementari sui tratti di via Peñaloza e via Larrea.

Nell’Auditorium Federale del Museo della Costituzione Nazionale, Pullaro ha segnalato che “è un momento difficile per l’Argentina, perché i lavori pubblici sono stati tagliati ovunque; “Il resto delle province non stanno realizzando lavori e ne hanno sospeso l’esecuzione.”

Il governatore ha ricordato che “prima di assumerci questa immensa responsabilità di gestire i destini del popolo di Santa Fe, abbiamo proposto di mettere sul tavolo questioni a volte difficili o scomode: riorganizzare lo Stato provinciale, le sue risorse umane, logistiche e finanziarie. E se ciò si realizzasse, porteremmo avanti i nostri programmi condivisi con sindaci, presidenti di comunità e società civile, attraverso club, associazioni, quartieri”.

Il presidente di Santa Fe ha rimarcato che “ci sono state cose che sono state fatte in un modo e intendiamo che siano fatte in un altro”, e ha poi precisato che “questo oggi ci permette, mentre la Nazione ha fermato i lavori pubblici, per Santa Fe sembrare un’isola, ed è la provincia che sta realizzando e progettando la maggior parte delle opere pubbliche”.

Pullaro ha sottolineato il sostegno della Legislatura, che “ci ha dato gli strumenti amministrativi e finanziari per poter realizzare tutti questi programmi”.

Ponte Santa Fe – Sao Tomé

Il governatore ha inoltre incoraggiato la Legislatura a “presentare progetti, progettarli, pensare, sognare, innovare, perché li porteremo avanti insieme. Saranno grandi cambiamenti. Nel caso di questa amata città di Santa Fe, dobbiamo pensare a ciò di cui ha bisogno per dimostrare in quattro anni tutto ciò che siamo stati in grado di fare. Immaginate, care amiche e cari amici, se costruissimo il ponte (Santa Fe-Santo Tomé).” “Dobbiamo fare la progettazione, dobbiamo lavorare con il Governo nazionale per permetterci di realizzare l’opera, dobbiamo pensarci, dobbiamo concordarlo con i residenti delle due città, con i consigli deliberativi . Abbiamo grandi aspettative nel dare a questa città ciò che merita”, ha affermato.

Avanzamenti

Il sindaco della città di Santa Fe, Juan Pablo Poletti, ha ricordato che “si tratta di un accordo iniziato all’inizio dei nostri sforzi. E, al di là dell’accordo siglato con il governatore, quello che mi entusiasma è che a meno di sei mesi dall’inizio dell’amministrazione stiamo già finalizzando e avendo già diversi lavori in gara”.

“Voglio sottolineare l’impegno, il lavoro di squadra, avere un governatore che è lì, parla, ascolta, consiglia, sempre con dialogo e consenso”, ha detto il sindaco della Capitale.

Intanto il ministro dei Lavori pubblici, Lisandro Enrico, ha affermato che “noi crediamo che i lavori pubblici siano una politica permanente dello Stato che equalizza, migliora la qualità della vita e soprattutto genera posti di lavoro, per questo stiamo costruendo un programma di “opere strategiche che il governo di Santa Fe porterà avanti nelle grandi città e nei piccoli paesi”. In questo quadro, “con il sindaco di Santa Fe abbiamo individuato questi progetti urbani per la città”, ha spiegato.

A sua volta, Leonardo Ríos, sottosegretario all’Urbanistica Comunale, ha affermato che “i lavori si inquadrano in un processo che vogliamo gestire in città per interconnettere tutti gli spazi pubblici”.

Regali

Erano presenti all’occasione anche la presidente della Camera dei Deputati della provincia, Clara García; l’ex governatore della provincia e deputato provinciale Antonio Bonfatti; il Ministro della Cultura, Susana Rueda; il ministro della Giustizia e della Sicurezza, Pablo Cococcioni, il senatore del dipartimento della Capitale, Julio “Paco” Garibaldi; la presidente del Consiglio Deliberativo, Adriana “Chuchi” Molina; il deputato provinciale José Corral e il segretario dei Diritti Umani, Emilio Jatón; il Segretario dei Lavori Pubblici e dell’Habitat, Marcelo Pascualón; e Gestione Comunale delle Acque, Felipe Franco; autorità nazionali, provinciali, comunali, consiglieri, tra gli altri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Perché il presidente Petro conosceva solo la sua agenda in Europa?
NEXT Córdoba ha già il suo MVP; Jayle Brown, miglior giocatore delle finali NBA – Game Time