SOS Cauca – Annunciate Cauca e Valle

SOS Cauca.

Appello umanitario alla comunità internazionale affinché si prenda cura e protegga il Caucano.

Il rappresentante alla Camera Óscar Rodrigo Campo Hurtado, del partito Cambiamento Radicale, ha lanciato un appello umanitario dei parlamentari agli organismi internazionali affinché sostengano con urgenza e tempestività lo Stato affinché si occupi in modo globale delle vittime che aumentano ogni giorno a causa dell’intensificarsi dello scontro armato in la Regione.

Il rappresentante Campo ha depositato presso la CIDH l’adozione di misure precauzionali per salvaguardare i diritti umani degli abitanti di 11 comuni, tra cui: Argelia, El Tambo, Guapi, Timbiquí, López, Suárez, Buenos Aires, Miranda, Caloto, Corinto, Toribío.

Queste comunità si trovano in una situazione di estrema vulnerabilità, esposte a continue violazioni dei loro diritti, tra cui omicidi, reclusioni, spostamenti, reclutamento di minori e altri eventi deplorevoli.

L’appello è stato lanciato nel quadro dell’evento simbolico “SOS Cauca”, che ha riunito nella Plaza de Bolívar decine di deputati di diversi partiti. I parlamentari hanno convenuto che lo Stato colombiano non sta fornendo una protezione adeguata alle comunità colpite, evidenziando una risposta umanitaria limitata da parte del Governo nazionale.

“L’intervento istituzionale e umanitario del Governo nazionale deve considerare una strategia globale che includa la preparazione e il rafforzamento delle capacità per fornire protezione, alloggio, cibo, condizioni minime di sussistenza, salute e istruzione, e poi procedere verso una riparazione globale”, ha affermato Campo Hurtado .

Inoltre, deputati come Carolina Arbeláez, David Luna, Paulino Riascos, Paloma Valencia, Julio César Triana, Hernando González, Mauricio Toro, Orlando Castillo, Carlos Julio González Villa, Didier Lobo, Luz Ayda Pastrana, hanno sostenuto l’iniziativa del parlamentare di Caucano in risposta alla richiesta al Sistema delle Nazioni Unite di intervenire con una strategia interagenzia in modo immediato e coordinato attraverso l’assistenza umanitaria alle vittime, compresi cibo, medicine, alloggio e assistenza psicosociale.

La situazione nel Cauca è critica. Secondo Indepaz, finora nel 2024 ci sono stati undici omicidi di leader sociali e tre firmatari della pace, nonché quattro massacri con un totale di 14 vittime.

I recenti attacchi da parte dello Stato Maggiore Centrale hanno causato la morte di tre agenti di polizia e hanno lasciato migliaia di sfollati e confinati.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV come sapere se esiste un rischio reale
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo