“Vogliamo che crescano tutte le città, ma soprattutto questo settore della provincia di La Rioja che ci collega con il resto del mondo”

“Vogliamo che crescano tutte le città, ma soprattutto questo settore della provincia di La Rioja che ci collega con il resto del mondo”
“Vogliamo che crescano tutte le città, ma soprattutto questo settore della provincia di La Rioja che ci collega con il resto del mondo”

Ricardo Quintela ha fatto riferimento al presidente Javier Milei, precisando che “speriamo che il presidente rifletta, che sappia che deve governare per 48 milioni di vite, deve essere al servizio del popolo argentino e deve dettare politiche che avvantaggiare la gente oggi Per oggi, tutte le misure che sono state prese e tutti i progetti che sono stati presentati al Congresso sono totalmente dannosi per la gente,” ha detto.

Ha poi sottolineato l’anniversario di Vinchina e ha invitato gli abitanti di quella contrada a costruire “un reparto produttivo”. “In questo 327° anniversario di Vinchina, mi sono impegnato con gli abitanti del dipartimento, non solo a realizzare i lavori proposti dal sindaco, ma a proporre e invitarli a costruire un dipartimento produttivo. Qui a Jagüé possiamo sviluppare di più di 1.000 ettari Siamo disposti a sviluppare un programma di quartiere affinché gli stessi membri del dipartimento che vogliono lavorare e produrre possano possedere la terra”, ha indicato.

In questo senso, Quintela ha aggiunto che tutto ciò che viene prodotto a Vinchina viene reclamato, fondamentalmente, dai giganti del Sud-Est asiatico se c’è la possibilità – come già concordato con la Nazione – di completare la strada verso il Cile nei tre anni che restano nel mandato riuscito a portare tutta la produzione attraverso la strada di Pircas Negras e ha invitato i residenti ad aiutare a sviluppare questo progetto, con un investimento molto forte da parte dello Stato nei nostri produttori, affinché possano sviluppare e produrre tutto ciò di cui i paesi dell’Est hanno bisogno e tutto ciò che il mondo richiede.

Successivamente, Quintela ha sottolineato l’importanza di promuovere lo sviluppo minerario sostenibile nella provincia: “Voglio che prendiamo coscienza che esiste una nuova opportunità per La Rioja e che è l’estrazione mineraria sostenibile, un’estrazione mineraria con la preservazione dell’ambiente, un’estrazione mineraria che – come si sta dimostrando nelle province vicine, si genera ricchezza che si distribuisce nella città, attraverso gli stipendi dei lavoratori minerari. Ogni provincia mineraria richiede alle aziende che la manodopera utilizzata provenga dalla provincia in cui si trova il progetto minerario e che assumano anche società di servizi da quella provincia”, ha sottolineato.

A questo punto, ha sostenuto che “nella misura in cui realizzeremo un’attività mineraria responsabile, nella misura in cui gli investimenti arriveranno alla provincia, si genererà un’esplosione che permetterà lo sviluppo e il benessere della popolazione della Valle del Bermejo”. “Questa zona della provincia ci collega con il resto del mondo, avrà un’esplosione di produzione e di sviluppo perché sarà una via attraverso la quale tutto ciò che viene prodotto nel Centro, Nord ed Est dell’Argentina e nei paesi vicini essere trasportato”, ha aggiunto.

Riguardo ai lavori che Governo e Comune stanno realizzando a Vinchina, Quintela ha detto: “Stiamo avviando i lavori, nonostante le difficoltà, il brutto momento che sta vivendo il Paese, speriamo di poter andare avanti”. .

Intanto il sindaco di Vinchina, Adriana Arias, ha affermato che questo 327esimo anniversario del dipartimento di Vinchina “è un giorno molto importante per tutti i vinchinasi perché è il giorno che più ci unisce e ci fa sentire orgogliosi della nostra identità. “

Poi ha evidenziato i lavori che la Provincia e il Comune stanno portando avanti in quel dipartimento. “Viviamo in un contesto nazionale di crisi, violenza e mancanza di rispetto per le istituzioni e non abbiamo più fondi extrapartecipativi. Pertanto tutte le opere che abbiamo la fortuna di inaugurare oggi sono dovute a due fattori: uno di questi è la decisione politica del governatore che, nonostante l’assenza dello Stato nazionale, ha deciso di continuare a scommettere su uno Stato presente o decidere politiche pubbliche conoscendo il territorio perché è impossibile che tutte queste opere possano essere finanziate da un investitore privato”, ha affermato .

“L’altro fattore è la mia decisione di promuovere un Comune del risparmio. Questo, unito all’aiuto della Giunta provinciale, ci ha permesso di sostenere questi mesi realizzando lavori e aiutando le famiglie di Vinchina in questo contesto molto difficile e lo abbiamo fatto su ogni giorno, con cibo, medicine, biglietti e aiuti finanziari”, ha detto.

Inoltre, la leader della comunità ha sottolineato il lavoro congiunto che porta avanti con i suoi colleghi dei dipartimenti del Generale Felipe Varela e del Generale Lamadrid. “I tre sindaci hanno capito che la Valle del Bermejo ha bisogno di noi, unendo idee, criteri e gestendo con il Governatore per ottenere una crescita equa”, ha detto.

Il sindaco ha sostenuto che “questo avanzamento dei lavori che abbiamo potuto realizzare è l’inizio di tutte le proposte che abbiamo”. “Mi auguro che si continui a scommettere su un dipartimento di incontri, articolazioni e visioni comuni che ci portino alla costruzione del Vinchina che meritiamo”, ha concluso.


L’erogazione di aiuti a imprese e istituzioni

In occasione del 327° anniversario di Vinchina, l’amministrazione provinciale ha fornito aiuti finanziari a varie istituzioni del dipartimento e strumenti quali forni elettrici, vetrina frigo, tavoli, sedie e scrivania, cucina, serbatoio dell’acqua calda, frigorifero, idropulitrice, fornelli , stampante laser, congelatore, kit per studenti, notebook, TV, proiettore, schermo e apparecchiature audio, tra gli altri articoli.

In totale, le consegne effettuate dal governo provinciale hanno richiesto un investimento totale di 14.700.000 pesos.


#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo