“Il pubblico di Salta è spettacolare, c’è tanto amore e rispetto da parte della gente”

“Il pubblico di Salta è spettacolare, c’è tanto amore e rispetto da parte della gente”
“Il pubblico di Salta è spettacolare, c’è tanto amore e rispetto da parte della gente”

Qualche anno fa, Wali Iturriaga non avrebbe immaginato di riempire le sale di tutto il Paese. Il comico che ha conquistato i social network con il personaggio di “La Jenny” è in tournée e questo mercoledì è il turno di Salta. L’evento si terrà al Teatro Provinciale Juan Carlos Saravia e, secondo quanto annunciato dall’artista, sono rimasti pochissimi biglietti.

“A Salta succede qualcosa di spettacolare”

Il Tribune ha parlato in esclusiva con il comico Prima del suo arrivo nella provincia e consultato sulle sue visite a Salta, Wali ha ricordato i tempi post-pandemici: “Ho il ricordo del 2021 quando eravamo nel mezzo della pandemia e hanno abilitato e disabilitato le attività di massa. Siamo passati per Salta e da lì visitavamo la provincia ogni anno”, ha detto.

Il comico si è complimentato con il pubblico di Salta: “Il pubblico di Salta è spettacolare, c’è sempre un enorme affetto e tanto rispetto. Lo adoro perché lo spettacolo dura quasi due ore e rimango quello stesso tempo alla fine dello spettacolo per stare con la gente e condividere quel momento”, ha aggiunto.

L’inizio

La vita quotidiana del comico era diversa prima del boom dei social network. Wali aveva una palestra e divenne un grande riferimento del fitness a Corrientes, ma ebbe sempre una vena artistica che lo portò a formare gruppi rock ed è lì che iniziò a interpretare vari personaggi. Ricorda con affetto “Cachilo”, personaggio di Corrientes e “villero”, che fece scalpore nella sua provincia e nella regione costiera.

Fino all’arrivo del 2018 e con lui l’esplosione di Jenny e dei suoi video: “Mi sono messa una parrucca da bomboniera che ho trovato a casa e una maglietta fluo che indossavo quando insegnavo Zumba. Ho improvvisato con il WhatsApp delle mamme della scuola ed è esploso. All’inizio non l’ho accettato, ho caricato un video ogni tanto finché non ho visto che La Jenny funzionava molto bene,” ha spiegato.

Il personaggio divenne noto a livello internazionale. Wali ha ricevuto messaggi da tutto il mondo. Fu così esplosivo che il loro primo spettacolo non fu nemmeno in Argentina, ma in Uruguay.

“Le persone si identificano con Jenny”

Quando gli è stato chiesto cosa pensa che le persone abbiano visto in Jenny per farle amare così tanto, Wali ha detto che ci sono aspetti in cui le persone possono identificarsi con lei: “sono storie di vita che se non la vivono, la vivono”. i suoi genitori e i suoi nonni oppure potrebbe conoscere qualcuno del genere. Inoltre, la gente ha capito perfettamente che questi sono personaggi e che non hanno nulla a che fare con me e con la mia vita personale,” ha detto.

“Abbiamo portato più di centomila persone in estate”

È un ottimo lavoro sostenere un personaggio per più di cinque anni, tenendo conto del costante cambiamento che le generazioni devono affrontare. Per Wali è stata anche una sfida sostenere La Jenny nel tempo, ma per sua fortuna i suoi fan stanno diventando sempre di più. “Voglio sempre fare altre cose, ma la richiesta cresceva. Quando abbiamo iniziato a realizzare stagioni fisse in estate, mi chiedevo come avremmo fatto a coinvolgere così tante persone ogni giorno con un personaggio che ha già così tanti anni e abbiamo iniziato la stagione e abbiamo portato più di centomila persone,” ha detto.

L’indignazione per Jenny ha fatto apparire altri personaggi che sono diventati virali, come il marito Juan Carlos, la madre di Jenny, tra molti altri, che cerca sempre di modernizzare i contenuti.

Come gestire l’odio

Uno dei tanti concetti emersi negli ultimi tempi è “hate”, che in inglese significa odio e viene utilizzato per definire i commenti negativi che le persone ricevono sui propri social network. Nel suo caso, Wali dice che per fortuna non riceve tanto odio, ma che legge costantemente i messaggi e i commenti che gli vengono scritti: “Leggo le critiche e nel 99% dei casi le prendo a favore, Sento che d’altra parte c’è qualcuno che può rimanere ferito da qualcosa e questo mi fa migliorare, quei commenti mi fanno crescere e se c’è una critica comunico con quella persona e finisco per migliorare”, ha spiegato.

“C’è un tipo di umorismo che non si fa più”

L’umorismo non è estraneo all’evoluzione della società e negli ultimi anni ha subito infinite modifiche e interrogativi. Alla domanda su come affronta i cambiamenti di certi tipi di umore, l’artista ha risposto che, almeno lui, cerca di adattarsi e lo considera qualcosa di favorevole. “Ho un umore relativamente sano ma avevo molte cose da cambiare, guardo i miei video di 4 o 5 anni fa e non mi piacciono”, ha detto.

Un one-man show di quasi 2 ore

Wali Iturriaga ha accettato la sfida di allestire uno spettacolo in cui solo lui si muove sul palco, interpretando un gran numero di personaggi e sfruttando al massimo le sue capacità fisiche. “È molto impegnativo, faccio voci finte, corro, salto, grido e interagisco molto con le persone, c’è molta preparazione e molto altro con questo freddo”, ha spiegato.

Il comico ritiene che le persone non vivano lo spettacolo solo come uno spettacolo, ma anche come un concerto rock: “la gente arriva con dei cartelli e è anche vestita in costume e questo mi dà quell’energia in più per dargli il doppio dell’entusiasmo. A volte mi capita di sento che nella seconda rappresentazione ho più energia che nella prima”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Le piogge continueranno a San Luis Potosí questa settimana?
NEXT Ecco come appare l’interno della USS George Washington, una delle più grandi portaerei nucleari del mondo