ABB in Cile riconosciuta come una delle aziende più attraenti per i talenti LGBTQ+

Nel 2022, l’azienda leader nel settore tecnologico ha implementato la sua politica sulla diversità LGBTQ+ e l’anno successivo ha ottenuto la più alta certificazione nella cultura inclusiva LGBTQ+ da Pride Connection e dalla campagna per i diritti umani, riaffermando il proprio impegno nella costruzione di un’organizzazione in cui la diversità è un agente di differenziazione e un fattore di differenziazione. pilastro strategico.

Nel suo impegno verso un ambiente di lavoro più inclusivo e diversificato, il team ABB in Cile ha ottenuto la più alta certificazione nella cultura inclusiva LGBTQ+ da Pride Connection e dalla campagna per i diritti umani, diventando una delle migliori aziende nella promozione di talenti diversi in Cile.

Martín Castellucci, Country Holding Officer di ABB in Cile e Perù, ha sottolineato che l’azienda è convinta che “una cultura della diversità, dell’inclusione e delle pari opportunità sia fondamentale per il successo del nostro business, rendendoci più forti. In ABB ci impegniamo per una cultura in cui le differenze individuali non sono solo accolte, ma celebrate. Il talento non ha genere e team diversificati sono fondamentali per raggiungere il successo e costruire non solo aziende, ma anche società più sostenibili.

Nel 2021, ABB in Cile è diventata la prima azienda di origine svedese e svizzera nel paese a ottenere la certificazione secondo lo standard cileno 3262 per la gestione dell’uguaglianza di genere e la conciliazione tra lavoro, famiglia e vita personale. Inoltre è stato il primo del Gruppo ABB al mondo ad ottenere un certificato di questo tipo.

In questo percorso, attraverso politiche inclusive e programmi di sensibilizzazione, ABB inizia a dare l’esempio laddove la promozione di politiche e pratiche non solo protegge, ma abbraccia anche la comunità LGBTQ+, garantendo che ogni persona contribuisca a uno spazio di lavoro più diversificato, equo e produttivo.

Angélica Urtubia, Communication Leader dell’ERG Diversity and Inclusion (D&I) di ABB in Cile, ha affermato che “nel nostro percorso verso l’equità, abbiamo implementato con orgoglio cambiamenti sistemici per garantire un ambiente inclusivo e sicuro per la comunità LGBTQ+ promuovendo un ambiente di lavoro inclusivo e diversificato per tutti”.

“Insieme a questi risultati, nel 2023, abbiamo lanciato una guida antidiscriminatoria e implementato un piano di sensibilizzazione per tutti i collaboratori insieme a un piano di benefit per la comunità Trans. Questo piano include un piano sanitario complementare per trattamenti ormonali e di riassegnazione di genere, insieme al supporto psicologico durante tutto il processo di transizione”, ha condiviso con orgoglio Claudia Alarcón, Quality & Opex Manager Motion e leader del comitato Diversità e Inclusione di ABB.

Da parte sua, Fabrizio Moyá, Human Resources Country Lead di ABB in Cile, ha aggiunto che “ci impegniamo a garantire che ogni persona, indipendentemente dal suo orientamento sessuale, identità o espressione di genere, si senta valorizzata e autorizzata a essere autentica, favorendo un senso di appartenere e contribuire a una cultura aziendale che riconosce la diversità come uno dei suoi maggiori punti di forza”.

È importante sottolineare che in ABB le differenze individuali sono supportate e celebrate, sapendo che la diversità LGBTQ+ arricchisce la nostra organizzazione e rafforza l’impegno per l’uguaglianza, dove la promozione di un ambiente di lavoro inclusivo è fondamentale per il benessere e il successo di tutti i nostri dipendenti. collaboratori e collaboratori.

Descrizione della fotografia: Il team ABB in Cile ha ottenuto la più alta certificazione nella cultura inclusiva LGBTQ+ da Pride Connection e Human Rights Campaign.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Entre Ríos ha stanziato più di 25.000 milioni di pesos per ospedali e centri sanitari – El Heraldo
NEXT Slogan: dal regime alla casta; da “leader” a “pazzo”