Il Governo se la prese con il giudice Casanello per averlo costretto a distribuire generi alimentari

Il Governo se la prese con il giudice Casanello per averlo costretto a distribuire generi alimentari
Il Governo se la prese con il giudice Casanello per averlo costretto a distribuire generi alimentari

“La Giustizia è entrata a fare il droghiere, che significa che la Giustizia decide come viene distribuito il cibo in Argentina? Quello che deve fare è analizzare se quello che è stato comprato e quello che c’è è corretto, se c’è una denuncia” Cosa dice la Il giudice sa della distribuzione del cibo? Ci hanno fatto partire urgentemente, e quindi si può essere ingiusti o fare un pasticcio così, in 24 ore, perché la Giustizia ti obbliga”, ha aggiunto in un’intervista a Radio Rivadavia.

In questo senso ha affermato: “La settimana precedente quel giudice ha perseguito alcuni gestori della povertà che per 20 anni hanno rubato cibo. E, per fare la differenza, è uscito per dire ‘distribuisci il cibo’. “Cibo che non scadeva. Perché farlo per ordine di un giudice e non secondo un ordine pubblico deciso dagli enti corrispondenti? Il giudice fa politica con il cibo? Non possiamo accettarlo.”

“Qui gli unici con le spalle al muro sono i movimenti che da 20 anni rubano i soldi della gente. Le organizzazioni hanno aziende e riciclatori di denaro. E vengono a dire a un governo che è lì solo per distribuire cibo”. non gli è venuto in mente di sporgere denuncia contro questi estorsori?” ha concluso il funzionario.

Incorporare

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sostituiscono 25 lastre fessurate nel tratto Tundy-La Peña-Oro Negro, opera non inaugurata
NEXT I tassisti hanno impedito a più di 7mila persone di perdere il lavoro nel CABA